Francesco Vezzoli è il curatore ospite a Museion 2016. L’artista aprirà la nuova stagione del museo di Bolzano il 29 gennaio prossimo con un doppio progetto espositivo: come guest curator, con una mostra sulla collezione Museion, e come artista, con la prima retrospettiva delle sua produzione scultoria. Entrambe le mostre avranno il titolo “MUSEO MUSEION” e coinvolgeranno l’intero spazio espositivo del museo.

Francesco Vezzoli (Brescia, 1971), tra gli artisti italiani più affermati a livello internazionale, in modo ironico, eccentrico e comunque ineccepibile ha sempre intessuto un dialogo particolare tra passato e presente. Che si tratti di cultura pop, dello star system internazionale o del “sistema storia dell’arte”,  l’anarchico Vezzoli ama decostruire, minare sistemi dal loro interno. A Bolzano l’artista, in veste di curatore, proporrà quella che per Museion è la prima presentazione tematica sulla collezione, e la metterà in relazione con capolavori della storia dell’arte.

“Dedicare lo spazio dell’intera casa a Francesco Vezzoli è per noi un gesto forte, che ribadisce la volontà di riflettere sul nostro ruolo e metterci in discussione. Ponendo la nostra collezione in relazione col passato, Vezzoli crea nuovi e molteplici livelli di lettura delle opere, ma non solo: riflette sulle relazioni esplicite e celate dell’arte e sulle griglie interpretative ormai inveterate di questo sistema” così Letizia Ragaglia, direttrice di Museion.

Vezzoli è il quarto guest curator a Museion – secondo questa formula ogni anno un curatore esterno propone una mostra tematica. Dal 2012 si sono avvicendati nel ruolo Rein Wolfs, ora direttore della Kunst- und Ausstellungshalle della Repubblica Federale di Germania, Carol Yinghua Lu e Liu Ding,  critici e curatori e Pierre Bal-Blanc, direttore del Contemporary Art Center di Bretigny, Greater Paris,  Francia, attualmente nel team curatoriale di documenta 14.

FRANCESCO BY FRANCESCO: BEFORE & AFTER Foto: Francesco Scavullo

FRANCESCO BY FRANCESCO: BEFORE & AFTER Foto: Francesco Scavullo