ATP DIARY

I (never) explain #149 — Agnese Guido

Nella mia pittura spesso esploro la raffigurazione figurata di un’idea, di una frase o di una parola, spesso partendo da quello che vedo e vivo, creo un’interferenza poetica. Cosa vuol dire per me spiegare un quadro, o il proprio lavoro tutto?E’ abbastanza complicato,  arzigogolato e un po’ straniante, è come andare indietro nel tempo e […]

I (never) explain #148 — Giuseppe De Mattia

Artista selezionato da Simona Squadrito* Pettegolezzi Sono cresciuto con i miei nonni. Con quelli materni avevo un rapporto più intimo perché non dovevo condividere il loro tempo con altri nipoti, ero il più piccolo, omonimo del nonno, come si usa fare dalle mie parti quando si da il nome dei nonni ai nipoti, avevano tutto […]

I (never) explain #147 — Marta Ravasi

Artista selezionato da Simona Squadrito* Penso alla pittura immaginando di procedere su una linea più o meno retta dove i quadri si presentano come uno la conseguenza dell’altro e il precedente dà il via al successivo. Qualche volta i soggetti ritornano dopo anni o dopo mesi, creando collegamenti in modo involontario, intrecciando relazioni che evadono […]

I (never) explain #146 — Marta Pierobon

Artista selezionato da Simona Squadrito* Non avevo mai usato quella specifica argilla prima, è un’argilla molto grossa, corposa, con la quale è più facile costruire in verticale, è un’argilla molto stabile.In quel periodo stavo lavorando al mio libro di disegni: “Sleepless Stories”, era più di un anno che ero molto focalizzata sul disegno, sul lavoro […]

Studio visit: Paolo Bufalini

Le opere di Paolo Bufalini sono oggetti familiari, quasi sempre d’uso comune, che sembrano tuttavia materializzarsi all’improvviso, come fossero frutto di deliri o visioni oniriche. Al pari di queste ultime, derivano dall’associazione di immagini simboliche: l’artista stesso parla di un’efficacia visiva (e solo dopo concettuale) prodotta da un meccanismo associativo inconscio, in grado di selezionare […]

I (never) explain #145 — Michele Tocca

Artista selezionato da Simona Squadrito* Quando scrivo o parlo del mio lavoro, tendo a partire da molto lontano, da punti lontanissimi, per cui spesso mi perdo per strada. A volte, anzi, per parlare della mia pittura, scrivo proprio di altri artisti o di altre opere e solo indirettamente del mio. Un po’ perché la pittura […]

I (never) explain #144 — Ludovica Gioscia

Installazione site-specific di dimensione architettonica con la caratteristica peculiare di poter essere compressa in dimensioni totalmente portabili. Talmente portabili da entrare in due valigie – una molto grande (quasi ci entro io) e l’altra più piccola. Aggiungiamo all’equazione un pacco fuorimisura spacciato come equipaggiamento sportivo e atterriamo a Cagliari, in viaggio verso la Fondazione MACC […]

I (never) explain #143 — Jonatah Manno

Artista selezionato da Simona Squadrito* A thousand thousand slimy things IIIJonatah Manno Lungo quella porzione di costa, l’acqua mescolata al sale era spesso quieta e silenziosa. Una combinazione di correnti marine, mitigate dalla forza di Coriolis, rendeva la superficie di quei luoghi imperturbabile e simile al vetro. Il grecale giungendo a banchi morbidi da nord-est, […]

I (never) explain #142 – Loredana Longo

CRASH Uscire fuori dalla pelle, uscire fuori da qualcosa. Ho intitolato le mie ultime mostre nelle sedi della galleria Francesco Pantaleone di Palermo e Milano CRASH#1 e CRASH#2.CRASH corrisponde al rumore onomatopeico di un impatto, una cosa che urta contro un’altra, inevitabilmente ambedue le parti riportano una memoria dello scontro. A me piace pensare che […]

I (never) explain #141 — Mattia Barbieri

Artista selezionato da Simona Squadrito* HOLY FOSBURY  La Pittura è un gesto atletico. Quando inizio un dipinto non progetto mai nulla, mi piace mantenermi a disposizione dell’attimo per tradurre una sensazione, un’intuizione appena arrivata o sedimentata da giorni. La mia riflessione volge da un lato verso questioni di natura semantica, dall’altro verso quelle di origine […]