***
Zachary Formwalt alla ar/ge kunst di Bolzano. A cura di Pier Luigi Fassi.
Mostra dai contenuti impegnati trattati con piglio quasi scientifico. Non manca però di poesia.
Il centro dell’interesse dell’artista è dato dal rapporto tra lo sviluppo della modernità e i meccanismi complessi dell’economia capitalista. Muovendo da una prospettiva di analisi marxista, Formwalt si interroga sull’impatto della storia economica nel mondo sociale e culturale europeo e americano dal XVII secolo in poi. Formwalt privilegia in tale contesto l’uso di materiali visivi provenienti da fonti diverse tra loro, proprie della comunicazione di massa, del cinema, della storia dell’arte, per leggere in controluce critica le vicende dei flussi finanziari e delle loro ripercussioni culturali.
Intelligente il video In Place of Capital (2009), dove l’artista traccia un parallelo tra lo sviluppo delle tecnologie pionieristiche di fotografia a fine ‘800 e le coeve strategie del capitalismo. Nel video At Face Value (2008), Formwalt viaggia a ritroso attraverso l’economia del ‘900, letta e interpretata dalla prospettiva dei francobolli.