Mai come oggi, il genio di Leonardo è stato più contemporaneo che mai. Fonte di ispirazione perenne per secoli, il maestro rinascimentale ritorna ad attecchire nell’immaginario contemporaneo. A darne espressione l’artista Mariangela Levita per l’Istituto Italiano di Stoccolma, con la curatela di Adriana Rispoli.

Il progetto ha per titolo TUTTO.LEONARDO e sarà ospitato dal 27 novembre al 10 febbraio 2020 all’Istituto Italiano di Cultura Stoccolma. TUTTO.LEONARDO è un’installazione multimediale site-specific che celebra, con un immaginario contemporaneo, il genio di Leonardo da Vinci, a 500 anni dalla sua morte.

Mariangela Levita nel concepire il progetto ha creato una sorta di ponte ideale tra i due grandi e geniali maestri, Leonardo e Gio Ponti, trasfigurando i loro precetti relativi all’uso del colore e della luce in una sintesi visiva e percettiva che coinvolge sia la facciata dello storico edificio che medium digitali.

Prendendo il via dalla visione mentale e percettiva del “tutto” circostante (Leonardo, Trattato della Pittura) e da ciò che vediamo da e attraverso lo spazio fisico e abitativo della finestra (quarta parete funzionale di Gio Ponti) l’artista intende trasformare le oltre 50 finestre/diaframma – iconiche della facciata dell’edificio – in “schermi di colore” facendo proprio il principio leonardesco per cui arte e scienza sono un tutt’uno.

Utilizzando i 6 colori semplici – “il bianco metteremo per la luce senza la quale nissun colore veder si può, ed il giallo per la terra, il verde per l’acqua, l’azzurro per l’aria, ed il rosso per il fuoco, ed il nero per le tenebre”– TUTTO.LEONARDO è una composizione ritmica declinata al dialogo dei colori nell’insieme, ogni singola finestra funge da visione e filtro monocromo sullo spazio circostante esterno ed interno del palazzo.