Media arts, lecture performances, task-performances, text-based performances e multimedia storytelling, pratiche relazionali e progetti workshop-based, flash mob, pratiche aperte all’attivismo e politically engaged, experience design, fashion design e urbanismo relazionale: queste le diverse sezioni performative prese in considerazione per poter aderire al bando della quarta edizione di LIVE WORKS Performance Act Award_Vol.4, una piattaforma attenta alle nuove realtà performative e live dell’arte contemporanea.

I curatori del progetto — Barbara Boninsegna (direttrice artistica di Centrale Fies, Dro), Simone Frangi (direttore artistico di Viafarini, Milano), Daniel Blanga-Gubbay (fondatore di Aleppo, Bruxelles), Denis Isaia (curatore di MART, Rovereto) — selezioneranno nove finalisti che saranno invitati a partecipare ad una residenza presso Centrale Fies dal 1 al 10 luglio 2016, in cui avranno a disposizione un budget di 800 euro per produrre la loro performance e avranno la possibilità di partecipare a The Free School of Performance.

I nove finalisti presenteranno i loro lavori il 25, 26 e 27 luglio 2016 all’interno della 36^ edizione del Festival Drodesera, in cui una giuria composta da Aaron Cezar (Direttore di Delfina Foundation, Londra), Beatrice Merz (Direttrice della Fondazione Merz, Torino), Charles Aubin (Curatore Associato a Performa, New York, e Fondation Galeries Lafayette, Paris), Lorenzo Benedetti (Curatore indipendente, Amsterdam e Parigi) e Marwa Arsanios (Artista, Co-fondatrice di 98Weeks, Beirut) decreterà il vincitore a cui sarà offerto un premio di € 1.000,00 e un ulteriore periodo di residenza presso Centrale Fies.

Per ulteriori informazioni e per scaricare il BANDO 

il LIVE WORKS Performance Act Award_Vol.4 è presentato da Centrale Fies

LIVE WORKS - Centrale di Fies 2016