Fabian Marti, Uhu, 2007 – Courtesy the artist & Galerie Peter Kilchmann, Zu?rich
Secret Societies – Exhibition view © Schirn Kunsthalle Frankfurt, 2011 – Photography: Norbert Miguletz

Secret Societies – Catalogue
Rupert Norfolk, Blind I, 2008 – Courtesy of the artist, Photo: © Carine Demeter, Courtesy of the artist
Rashid Johnson, The New Negro Escapist Social and Athletic Club (Marcus), 2010
Galerie Guido W. Baudach, Berlin, Photo: © Roman Ma?rz, Courtesy Galerie Guido W. Baudach, Berlin

Lynette Yiadom-Boakye, Information, 2010 – Courtesy: Corvi-Mora, London, Photo © Courtesy: Corvi-Mora, London
Elad Lassry, Wolf (Blue), 2008 – Courtesy of David Kordansky Gallery, Los Angeles, CA
Photo: © Courtesy of David Kordansky Gallery, Los Angeles, CA
Cris Brodahl, Gods Love, 2008 – Fam. Engelen-Lizen, Photo: © Courtesy The Approach, London
Kaye Donachie, The Epiphany, 2002 – The Mario Testino Collection, Photo: © Courtesy Maureen Paley, London
Armin Boehm, Se Taire, 2008 – Private collection Ko?ln, Photo: © Jens Ziehe, Courtesy Galerie Meyer Riegger, Karlsruhe
Dan Attoe, Ancient Things, 2009 – Courtesy Peres Projects, Photo: © Courtesy Peres Projects
Simone Gilges, Darkroom, 2008 – Courtesy of the artist and Galerie Giti Nourbakhsch, Berlin
Photo: Courtesy of the artist

Uwe Henneken, The Cloud of Unknowing, 2006 – Courtesy of the artist, Photo: © Matthias Kolb, Courtesy of the artist
***

Secret Societies
To Know, to dare, to will, to keep silence
Da sempre l’uomo è affascinato dalle società segrete e i loro riti clandestini, dalle cerchie ristrette e dall’esclusività dei suoi soci (vi viene forse in mente un altro piccolo e blindato mondo?). Il carattere delle società segrete va da innoque confraternite a potenti associazioni con obiettivi tutt’altro che altruistici. Alta finanza, potere politico, lobby… insomma, società segrete a tutto tondo. Questa è una mostra – ospitata alla Schirn Kunsthalle di Francoforte – che vorrei vedere per scoprire come gli artisti contemporanei traducono la loro visione di ‘società segreta’ specchio di alcuni aspetti dell’arte di oggi. Labirintica, imprevedibile (almeno sulla carta e dalle immagini che ho recuperato), questa mostra ha l’ambizione di svelare (o potenziare) simboli, segreti, sigilli, strutture impenetrabili.. gerarchie cospirative. Citano Massoneria, i Rosacroce, gli Illuminati, la mafia, al Ku Klux Klan, Al-Qaeda ecc.
Tra i tanti nomi stranieri, anche un italiano.
Luca Vitano con “Souvenir d’Italie (Fondamenti della Seconda Repubblica)” (2010). Vitone espone tutti i 959 membri della P2, organizzazione segreta che ha progettato un colpo di stato in Italia nel 1970. Silvio Berlusconi, attuale primo ministro, era uno dei membri.

SECRET SOCIETIES
TO KNOW, TO DARE, TO WILL, TO KEEP SILENCE
23 giugno – 25 settembre 2011
Schirn Kunsthalle di Francoforte