Alberto Tadiello
Nenia
27 gennaio – 10 aprile 2016
a cura di Daniela Zangrando
Istituzione Bologna Musei, Museo internazionale e biblioteca della musica – Strada Maggiore 34, Bologna

Alberto Tadiello, invitato da Art City Bologna a sviluppare un progetto per il Museo internazionale e biblioteca della musica, presenta l’intervento dal titolo Nenia, concepito come un’installazione audio accompagnata da una fanzine, realizzate ad hoc per l’occasione. Il lavoro si compone di un megafono e una sfera a led stroboscopica preamplificati. Entrambi leggono in loop lo stesso file, archiviato su pennetta usb.

Si mostrano secchi. Aridi. Paiono nient’altro che una scatola e una protuberanza, sul lato. Hanno l’estetica di una batteria d’auto con agganciato un qualche ammennicolo. Di qualcosa di assolutamente funzionale mescolato col ghiribizzo caleidoscopico di uno sguardo che non si saprebbe dire se un po’ folle o solo tremendamente nostalgico.

È importante fermarsi, restare in attesa che la traccia abbia inizio.

Si muove sul suo palco spoglio con l’incedere cigolante di un lamento. È un piede zoppo strascicato a terra. Un coro pieno d’olio e di stridori. Soffoca appena. Come chi si imponga una mano sulla bocca, per gran garbo o per non lasciar sgolare un eccesso inumano.

Accompagna l’intervento la fanzine dallo stesso titolo, Nenia. Si fa di occhi, di segni, di neumi, di volgarità, di energia e colore. Tra le pagine, soffia distaccata la stessa smania che precipita quel coro monco. Lo stesso greve richiamo.

Daniela Zangrando

Nenia_appunti_01

Nenia_appunti_01

Nenia_appunti_02

Nenia_appunti_02

Nenia_appunti_03

Nenia_appunti_03

Nenia_appunti_04

Nenia_appunti_04

Nenia_pagina_fanzine_01

Nenia_pagina_fanzine_01

Nenia_pagina_fanzine_02

Nenia_pagina_fanzine_02

Nenia_pagina_fanzine_03

Nenia_pagina_fanzine_03

Nenia_work_studio01

Nenia_work_studio01

Nenia_work_studio02

Nenia_work_studio02