ATP DIARY

Autunno al museo | Castello di Rivoli

Il programma autunnale 2023 del Castello di Rivoli presenta numerose esposizioni e una serie di appuntamenti interdisciplinari innovativi, volti a riflettere sulle tematiche più urgenti del nostro presente.  Continua fino al 26 novembre, al terzo piano del Castello, la collettiva...

RAHRAW OMARZAD New Scenario (Nuovo scenario), 2022-2023 Veduta dell’allestimento della mostra al Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, Rivoli-Torino – Foto Sebastiano Pellion Courtesy Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, Rivoli-Torino
RENATO LEOTTA Concertino, 2022 fotografia dall’archivio Courtesy l’artista

Il programma autunnale 2023 del Castello di Rivoli presenta numerose esposizioni e una serie di appuntamenti interdisciplinari innovativi, volti a riflettere sulle tematiche più urgenti del nostro presente. 

Continua fino al 26 novembre, al terzo piano del Castello, la collettiva Artisti in guerra, che, a partire dall’opera di Goya Disastri della Guerra, sviluppa il tema del conflitto e della soggettività post traumatica attraverso le opere di 39 artisti che si trovavano o che si trovano tuttora coinvolti in un conflitto bellico. 

L’ecologia e l’ambiente sono invece al centro della personale di Renato Leotta, CONCERTINO. La mostra presenta al pubblico, per la prima volta, il progetto vincitore della decima edizione dell’Italian Council, progetto che si concentra sul Mediterraneo e sull’ecosistema dei suoi fondali. Partendo da una ricerca sulla struttura interna delle foglie di Posidonia Oceanica, l’artista immagina una partitura musicale che si traduca in un concerto e in un racconto. Attraverso l’opera concerto Ondina, un’installazione sonora e una serie fotografica, Leotta invita ad ascoltare storie di migrazioni, adattamento e lotta per la sopravvivenza, all’interno di un ecosistema in pericolo, delicato, fragile ma assolutamente meraviglioso. In continuità con la ricerca di comunicazione interspecie esplorata in CONCERTINO, si inserisce il convegno interdisciplinare, tra arte, scienza e tecnologia, che si svolge in occasione dell’apertura della mostra il 23 settembre, Culture dell’energia. Energie, immaginari, valute e orizzonti nucleari del pianeta. Artisti, scrittori, scienziati, filosofi e architetti si interrogano sull’energia, questione vitale per l’essere umano e per la sopravvivenza del pianeta, immaginando possibili scenari di un futuro non troppo lontano. 

Cuore della programmazione autunnale la grande mostra dedicata a Michelangelo Pistoletto, allestita negli spazi della Manica Lunga. L’esposizione Michelangelo Pistoletto. Molti di uno, che inaugurerà il primo novembre 2023 in occasione della settimana dell’arte torinese, gravita attorno all’opera inedita Molti di uno. Un lavoro che si pone provocatoriamente come dispositivo per rileggere l’arte di Pistoletto. Se fin dagli albori della sua carriera, l’artista si concentra sull’identità personale e sulla rilettura dell’io, Molti di uno rappresenta una dimensione sociale, trattandosi di una vera e propria città dell’arte percorribile, composta da 31 uffici o stanze comunicanti e interconnesse attraverso una serie di porte. Gli uffici spaziano dall’arte alla moda, dalla scienza alla tecnologia, dallo sport all’agricoltura, dalla medicina a Internet, in una vera e propria rappresentazione dell’odierna società. 

Esposizione di collaborazione tra Castello di Rivoli e Fondazione CRC (Cuneo), Sensing Painting raccoglie opere di artisti locali e internazionali appartenenti alla Fondazione e dal valore esperienziale, fisico e sensoriale: al centro della mostra è infatti la pittura, intesa come linguaggio diretto e verace nell’era della smaterializzazione digitale. 
Il programma dell’anno 2023 si chiude il 18 dicembre, 39simo anniversario del Museo, con l’apertura della mostra dedicata alle opere su carta dell’artista Fabio Mauri, accompagnata dalla donazione dell’opera I numeri malefici (1978), al terzo piano del Castello e dalla presentazione del nuovo Catalogo delle Collezioni del museo. 

NORA BERMAN Ruffles (Increspature), 2016 inchiostro, olio e pastello su mussola 116 x 169 cm Collezione Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo
MICHELANGELO PISTOLETTO Venere degli stracci (Venus of the Rags), 1967 riproduzione di Venere classica in cemento ricoperto di mica, stracci, Venere, 130 x 40 x 45 cm; installazione 150 x 280 x 100 cm Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT in comodato presso Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, Rivoli-Torino

PROGRAMMA AUTUNNO 2023 CASTELLO DI RIVOLI

Artisti in guerra 
A cura di Carolyn Christov-Bakargiev e Marianna Vecellio
fino al 26 novembre 2023

Renato Leotta. CONCERTINO

Mostra a cura di Marcella Beccaria
Castello, Secondo piano, Torre nord 
23 settembre – dicembre 2023
&
Concerto del 4 novembre a cura di Marianna Vecellio 
Salone dei Concerti del Conservatorio Statale di Musica Giuseppe Verdi, Torino 
Alle ore 21:00

Progetto realizzato grazie al sostegno dell’Italian Council (X edizione, 2021), programma di promozione internazionale dell’arte italiana della Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura. Con il sostegno di Silvia Fiorucci.

Culture dell’energia. Energie, immaginari, valute e orizzonti nucleari del pianeta. 

Un incontro del XXI secolo tra artisti, scienziati e filosofi.
A cura di Carolyn Christov-Bakargiev e Agnieszka Kurant, coordinamento Giulia Colletti 
Sabato 23 settembre 2023
Sessioni I e II: ore 10 – 12 e 14 – 16, aperte al pubblico, Teatro del Castello, in live streaming 
Sessione III: ore 17 – 19, incontro di brainstorming a porte chiuse presso newcleo, Torino 

Partecipano: Paola Antonelli, designer, architetto e curatrice; Stefano Buono, fisico nucleare e cofondatore di newcleo; Carolyn Christov-Bakargiev, storica dell’arte, Direttore Castello di Rivoli; Luciano Cinotti, scienziato nucleare; Emanuele Coccia, filosofo; Beatriz Colomina, storica dell’architettura, teorica, curatrice; Kate Crawford, artista e scrittrice; Sophie Cundale, artista; Agnieszka Kurant, artista; Renato Leotta, artista; Sam Lewitt, artista; Michael Marder, filosofo; Lea Porsager, artista; Federico Ronchetti; fisico nucleare e coordinatore del progetto Alice del CERN; Himali Singh Soin, poeta e artista; Bruce Sterling, autore di fantascienza; Ash Thorp, artista digitale, grafico e direttore creativo; Ersilia Vaudo Scarpetta, astrofisica; Adrián Villar Rojas, artista; Mark Wigley, storico dell’architettura, teorico, curatore; Gilberto Zorio, artista. Il convegno è supportato e co-ospitato da newcleo. Si ringrazia Stefano Buono per il sostegno all’evento. 

Sensing Painting. Opere dalla Collezione d’arte della Fondazione CRC 

A cura di Carolyn Christov-Bakargiev e Marcella Beccaria In collaborazione con Fondazione CRC, Cuneo
Castello, Secondo piano, Sala 18 
27 ottobre 2023 – 25 febbraio 2024
Inaugurazione: 26 ottobre 2023 

Artisti in mostra includono: Vernon Ah Kee, Cornelia Badelita, Nora Berman, Valerio Berruti, Rossella Biscotti, Anna Boghiguian, Nicola Bolla, Benni Bosetto, Sol Calero, Ludovica Carbotta, Guglielmo Castelli, Alex Cecchetti, Manuele Cerutti, Claudia Comte, Regina de Miguel, Barbara De Vivi, Patrizio Di Massimo, BRACHA (Bracha L. Ettinger), Francesca Ferreri, Camille Henrot, Golnaz Hosseini, Anne Imhof, Diego Kholi, Agnieszka Kurant, Andrea Massaioli, Elena Mazzi, Daniele Milvio, Ad Minoliti, Pietro Moretti, Giuseppe Mulas, Rudi Ninov, Francis Offman, Seth Price, Tabita Rezaire, Mathilde Rosier, Giangiacomo Rossetti, Giuliana Rosso, Lin May Saeed, Erik Saglia, Georgia Sagri, Alan Sierra, Elisa Sighicelli, Ania Soliman, Marta Spagnoli, Victoria Stoian, Sarah Sze, Inka Ter Haar, Paolo Turco, Alice Visentin, Zadie Xa. 

Michelangelo Pistoletto. Molti di uno 

A cura di Carolyn Christov-Bakargiev e Marcella Beccaria 
2 novembre 2023 – febbraio 2024
Inaugurazione: 1 novembre 2023

Presentazione mostra Opere su carta di Fabio Mauri
A cura di Carolyn Christov-Bakargiev, Marianna Vecellio e Sara Codutti 
Castello, Terzo piano 
18 dicembre 2023

Presentazione Catalogo delle Collezioni del Castello di Rivoli 
A cura di Carolyn Christov-Bakargiev con Marcella Beccaria 
18 dicembre 2023 

Ex-centrale nucleare Enrico Fermi, Trino (VC). Foto Carolyn Christov-Bakargiev