Arte 2023 | Il Programma espositivo di Fondazione ICA Milano

Alla scoperta dei programmi espositivi delle principali istituzioni culturali, in Italia e non solo, per un 2023 all’insegna dell’arte contemporanea.
8 Gennaio 2023
Riccardo Benassi, Morestalgia, 2019, veduta dell’installazione presso Hall Alta Velocità Trenitalia – Bologna Cen- trale FS nel contesto di Live Arts Week 2020 – Photo© Andrea Rossetti

Fondazione ICA Milano inaugura il 2023 con due mostre negli spazi di Via Orobia 26. Dal 25 gennaio al 18 marzo 2023, al piano terra è allestita l’esposizione di Riccardo Benassi, Morestalgia, a cura di Alberto Salvadori; al primo piano una personale dell’artista keniota Chemutai Ng’ok, An impression that may possibly last forever, curata da Chiara Nuzzi. 

Riccardo Benassi affronta tematiche attuali e peculiari dell’era post-internet e pandemica, attraverso un’atmosfera nostalgica e una narrazione liquida: cuore dell’esposizione è l’installazione Morestalgia, da cui deriva il titolo della mostra. L’opera si presenta come uno schermo a Led che il corpo umano può attraversare. L’artista, di base a Berlino, si concentra sulla tecnologia e sui cambiamenti che la stessa ha prodotto nelle nostre vite, spaziando tra media diversi e prediligendo una pratica relazionale e collaborativa.

La pittura è al centro della personale di Chemutai Ng’ok, realizzata grazie al supporto di T293 e 22 Contemporary: dieci opere pittoriche e quindici disegni invitano il pubblico a riflettere sulle relazioni umane e sulle dinamiche ad esse sottese. Attraverso audaci pennellate di colore, l’artista evoca atmosfere oniriche e riflette sulla psiche umana. 

La scelta del direttore artistico di Fondazione ICA Milano, Alberto Salvadori, di far dialogare due artisti all’apparenza molto diversi tra loro, ma legati dalla riflessione sulla relazione e l’identità umana, esprime i principi della Fondazione. Primo istituto contemporaneo per le arti al di fuori del mondo anglosassone, ICA propone al pubblico attività basate sulla condivisione e la partecipazione. Attraverso mostre, editoria d’arte, ceramica, cinema, performance, musica, letteratura, attività seminariali di divulgazione, formazione ed educazione, la Fondazione conduce un percorso di ricerca e sperimentazione sulle arti contemporanee, grazie alla partecipazione dei suoi protagonisti (artisti, collezionisti, professionisti del settore, appassionati). Fondazione privata non profit, ICA è l’espressione della cultura del give back, ossia restituire per condividere. 

Riccardo Benassi
Morestalgia
A cura di Alberto Salvadori

Chemutai Ng’ok
An impression that may possibly last forever
A cura di Chiara Nuzzi

ICA Milano | Istituto Contemporaneo per le Arti
Via Orobia 26, 20139 Milano
Dal 25 gennaio al 18 marzo 2023

Chemutai Ng’ok, Rapture, 2022 – Acrilico su tela, 80×60 cm Courtesy dell’artista e T293, Roma
Theme developed by TouchSize - Premium WordPress Themes and Websites