Il Padiglione Arti Applicate è il frutto di una collaborazione tra V&A e la Biennale di Venezia. Giunto alla sua quinta edizione, il padiglione di quest’anno cerca di rispondere alla domanda posta da Hashim Sarkis, “How will we live together?”. Ripensare al modo in cui si vivrà insieme, stabilendo un rapporto sostenibile tra essere umano e ambiente, ma anche tra le singole comunità, è essenziale dopo un periodo di isolamento forzato e di chiusura. La risposta del Padiglione Arti Applicate è data dall’architetto Shahed Saleem che, insieme ai curatori Christopher Turner e Ella Kilgallon, ha studiato tre diverse moschee londinesi. 

La moschea, oltre ad essere un luogo di culto, rappresenta il cuore della comunità islamica e può sorgere in qualsiasi spazio, ridefinendo ambienti e quartieri. Molte moschee, infatti, risiedono in case, negozi, persino pub, intrecciando nuovi legami con gli abitanti e creando nuove comunità. Saleem si ispira al mondo del fai da te: in questo modo ricrea gli spazi architettonici adibiti a moschea ma recupera anche la genesi del luogo di culto, frutto della riconversione di ambienti preesistenti e della singola iniziativa di uno o piccoli gruppi di fedeli. L’intero padiglione è rivestito da moquette, richiamando la pavimentazione della moschea, e presenta proiezioni tridimensionali, filmati e interviste per raccontare la storia dei tre casi studio analizzati. Il primo tratta la moschea di Brick Lane, luogo di culto nato come cappella protestante e successivamente riconvertito in sinagoga; segue la moschea di Old Kent Road, nata in un pub, e quella di Harrow Central, costruita accanto alla casa a schiera che originariamente la ospitava. 

La maggior parte delle moschee in Gran Bretagna – affermano i curatori Christopher Turner e Ella Kilgallon – è sorta come un progetto comunitario, proveniente dall’iniziativa popolare e sviluppato collettivamente, che è inoltre esemplificativo del riuso creativo. Poiché le moschee di nuova costruzione sostituiscono queste strutture appositamente adattate, si sta via via perdendo questa forma di progettazione guidata dalla comunità.” 

Riscoprire la progettazione collettiva e comunitaria ma anche il riuso creativo degli ambienti rappresenta la risposta che il Padiglione Arti Applicate 2021 promuove per ridefinire l’architettura del futuro e il vivere insieme. 

Three British Mosques | Padiglione Arti Applicate
A cura di Christopher Turner e Ella Kilgallon con Shahed Saleem
Sale d’Armi A, Arsenale, Campo de la Tana, 30122 Venezia
Fino al 21 novembre 2021

Three British Mosques | Padiglione Arti Applicate, Biennale Architettura 2021 – Installation view