ArtVerona – GRafica StudioTemp

Con queste parole viene comunicata la decisione di posticipare e riprogrammare la sedicesima edizione di ArtVerona, la fiera d’arte moderna e contemporanea veronese, che si svolgerà nel polo rinnovato di Veronafiere dall’11 al 13 dicembre 2020. L’emergenza sanitaria in corso ha infatti costretto a cancellare e rimandare a data da destinarsi numerose fiere in Italia e nel mondo come Art Basel Hong Kong e Frieze New York, ma anche la stessa Miart in programma ad aprile 2020 (spostata 10/13 settembre 2020).

La scelta di posticipare di due mesi la manifestazione è nata dall’ascolto degli espositori e dall’analisi del costante cambiamento degli scenari nazionali ed internazionali e delle sfide che il mondo dell’arte e della cultura si trova e si troverà ad affrontare nei prossimi mesi. La parola d’ordine di Maurizio Danese, presidente di Veronafiere S.p.A, è quella di “tutelare”: tutti gli eventi e le manifestazioni saranno riposizionate nel calendario e ripensate in relazione alle disposizioni sanitarie (vigenti e future), al fine di valorizzare la rete di relazioni costruite negli anni, in particolare nel corso delle 15 edizioni di ArtVerona.

Il concept della fiera verrà quindi ridefinito attraverso la proposta di nuove sezioni e interventi che porranno in dialogo il team organizzativo storico e curatori nazionali e internazionali. “Sperimentazione, innovazione e passaggio di saperi” sono le caratteristiche chiave della manifestazione, così descritta da Stefano Raimondi, nuovo direttore artistico di ArtVerona. “Ora più che mai crediamo fortemente che la prossima edizione di ArtVerona possa essere un esempio concreto della capacità e del rilancio del “Sistema Italia”. In questa situazione di incertezza diventa importante fare rete e rafforzare il dialogo tra operatori nazionali e internazionali”.

La riprogrammazione è un segnale evidente di un sistema arte che reagisce a quelle che sono le problematiche e le necessità di cambiamento nel modo di relazionarsi e di pensare eventi con una grande affluenza di pubblico. La volontà di non cancellare ma di posticipare e ripensare ArtVerona sottolinea la forza dell’arte e della cultura in un momento per tutti difficile, chiaro segno di speranza e di voglia di ricominciare.

ArtVerona
Veronafiere | Ingresso Re Teodorico Viale dell’ Industria, 36, 37135 Verona 11-13 dicembre 2020