WALKIE TALKIES Artissima2013,   Torino

WALKIE TALKIES Artissima2013, Torino

Quest’anno, tra le tante novità, Artissima presenta Walkie Talkies a cura di Filipa Ramos, critico d’arte con base tra Milano e Londra.

ATPdiary – in collaborazione con Matteo Mottin – ha posto delle domande a Filipa Ramos.

ATP:  A differenza degli anni scorsi, Artissima propone quest’anno i Walkie Talkies. Non sono delle vistite guidate, bensì dei veri e propri talks. Mi racconti come li hai strutturati e con che finalità?

Filipa Ramos: Le talks dell’edizione di quest’anno di Artissima sono state concepite come brevi incontri tra due persone – curatori e critici, italiani e stranieri – che crediamo abbiano non solo qualcosa da dirsi l’uno l’altro, ma che condividono delle affinità e punti di interesse evidenti, anche nei casi in cui queste persone ancora non si conoscono. La mia intenzione è stata quella di allontanarmi dagli spazi convenzionali delle conferenze. Questa scelta è stata dettata non perché non reputi importantissima la creazione e la promozione di momenti di discussione approfonditi sulle più variate tematiche, ma perché, a mio avviso, una fiera d’arte – e in particolare una iniziativa così densa e ricca di spunti come Artissima – spesso non è in grado di offrire l’ambiente e le condizioni adeguate per il focus e concentrazione necessari per questo tipo di seminari e conferenze. In una fiera le forme di contatto e gli incontri – tra persone, opere e idee – avvengono per lo più in modo molto veloce e mobile, e ho quindi voluto testare un formato di talks che vadano incontro a queste tipo di esigenze. Ci saranno tre Walkie Talkies al giorno, da giovedì a domenica, con l’eccezione del giovedì – il primo giorno – in cui ce ne saranno quattro. Ogni Walkie Talkie ha una durata massima di 30 minuti, dal momento dall’appuntamento con i partecipanti alla sua conclusione.  Ci sarà un punto di ritrovo, il booth di Walkie Talkies all’interno della fiera, dove verranno distribuite le cuffie a tutti i partecipanti, e dove avverrà l’incontro con le due persone che terranno il talk. Il tema, il percorso e la modalità di dialogo è a totale responsabilità dei nostri Walkie Talkers, che, prima dell’appuntamento con i partecipanti, si sono preparati per definire il loro contributi.

ATP: I talk itineranti si faranno a coppie di curatori. In quanto curatrice di questa sezione, come motivi questa scelta dialogica?

F.R.: Come dicono gli inglesi, “it takes two to tango”. Un dialogo, una conversazione, avvengono soltanto quando ci sono due persone che, insieme, condividono delle idee, opinioni, visioni, impressioni o anche delle critiche. Nel voler impostare le talks di Artissima come un momento di scambio informale e abbastanza intimo tra relatori e partecipanti, ho deciso di creare queste coppie di curatori e critici d’arte. Alcuni di loro si conoscono bene e hanno lavorato insieme in diverse occasioni. Per tanti altri, invece, questo sarà una sorta di blind date, visto che alcuni non si conoscono di persona e dovranno gestire – e scoprire  a vicenda – il loro tempo insieme avendo come base i loro interessi e ricerche in comune. Ovviamente le coppie sono state composte in base alla conoscenza profonda delle loro attività, dell’identità professionale e umana, quindi credo che saranno dei momenti molto curiosi, interessanti ma anche divertenti.

ATP: L’anno scorso sei stata a tua volta invitata a seguire un talk itinerante. Come hai organizzato la tua visita e che temi avevi scelto?

F.R.: Si, quando Artissima mi ha invitato a fare un talk all’interno della fiera, ho proposto di svilupparlo attorno al mio interesse sulla questione del animale, un tema molto caro ai miei interessi e ricerca. Si chiamava Bestiarium – tra l’uomo e l’animale. Ricordo che iniziai la visita all’interno di 16mm, il film di Daniel Steegmann Mangranè, passando poi da diversi luoghi, tra i quali l’istallazione Each color is a gift for you di Vanessa Safavi e un meraviglioso disegno di mani fatto da Marisa Merz.

ATP: Nella scelta dei curatori internazionali hai optato per particolari personalità?

F.R.: La scelta è stata definita in un lavoro di collaborazione tra me, Sarah Cosulich Canarutto, Direttrice di Artissima, e Francesca Bertolotti, Coordenatrice dei Progetti Curatoriali di Artissima. Una delle principali intenzioni è stata quella di avvicinare delle persone che, in un modo o in un altro, avessero partecipato alle diverse iniziative della fiera, sezioni, premi, ecc. Ci è sembrato importante che la comunità che si è creata alla preparazione di Artissima avesse anche un momento di apertura al pubblico e di condivisione delle loro idee, gusti e modi di fare. Inoltre, abbiamo invitato delle persone il cui lavoro e attività curatoriale e critica sono fondamentali per l’attuale situazione artistica. Le Walkie Talkies saranno quindi un’occasione unica di passare un po’ di tempo insieme a delle menti straordinarie, visionari e professionisti che stanno lasciando la loro impronta nella storia del exhibition making.

ATP: Pensi che, per certi versi, i Walkie Talkies condizioneranno in qualche modo anche le decisione commerciali?

Non lo so. Gli aspetti commerciali di queste conversazioni non dipendono da me, è tanto meno li ho tenuti in considerazione nella definizione del progetto. Detto questo, è sempre vero che un’opera guadagna valore simbolico e affettivo una volta che viene discussa e considerata in un modo particolare, indipendentemente del suo valore commerciale.

Il Calendario delle conversazioni:

VENERDÌ 8 NOVEMBRE

ore 14.30 | Davide Quadrio + Alia Swastika (ENG)

ore 15.30 | Eva Fabris + Kasper König (ENG)

ore 16.30 | Krist Gruijthuijsen + Andrea Viliani (ENG)

ore 17.30 | Christine Macel + Hans Ulrich Obrist (ENG)

SABATO 9 NOVEMBRE

ore 14.30 | Guillaime  Désanges + Anne Dressen (FR)

ore 15.30 | Katerina Gregos + Sam Thorne (ENG)

ore 16.30 | Alice Motard + Filipa Ramos (ENG)

DOMENICA 10 NOVEMBRE

ore 14.30 | Andrea Lissoni  + Chiara Parisi (ITA)

ore 15.30 | Simone Menegoi + Cristiano Raimondi (ITA)

ore 16.30 | Stefano Collicelli Cagol + Alberto Salvadori (ITA)

Le visite guidate sono completamente gratuite per i visitatori della fiera e sono accessibili su prenotazione: T. 011 19744106 | email: info@artissima.it.

Stefano Collicelli Cagol, Curatore indipendente, Padova, London

Guillaume Désanges, Curatore indipendente, Paris

Anne Dressen, Curatore, Musée d’art moderne de la ville de Paris

Eva Fabbris, Curatore indipendente, Milano

Katerina Gregos, Direttore Artistico, Art Brussels

Krist Gruijthuijsen, Direttore Artistico, Grazer Kunstverein, Graz

Kasper König, Capo Curatore Manifesta 10, 2014, St. Petersburg

Andrea Lissoni, Curatore, HangarBicocca, Milano

Christine Macel, Capo Curatore, Centre Pompidou, Paris

Simone Menegoi, Curatore indipendente e scrittore, Milano

Alice Motard, Vice Direttore e Capo Curatore, Raven Row, London

Hans Ulrich Obrist, Co-direttore mostre e programmi e Direttore progetti internazionali, Serpentine Gallery, London

Chiara Parisi, Direttore programmi culturali, La Monnaie, Paris

Davide Quadrio, Co-fondatore e Co-direttore, ArtHubAsia, Shanghai

Cristiano Raimondi, Capo Curatore, Nouveau Musée National de Monaco

Filipa Ramos, Critico e curatore indipendente, London

Alberto Salvadori, Direttore, Museo Marino Marini, Firenze

Alia Swastika, Curatore indipendente e scrittore, Jakarta

Sam Thorne, Direttore Associato, Frieze Magazine, London

Andrea Viliani, Direttore, Madre – Museo d’Arte Contemporanea Donnaregina, Napoli

Walkie Talkies  #Artissima2013

Walkie Talkies #Artissima2013

#Artissima2013 © Enrico Frignani

#Artissima2013 © Enrico Frignani