• Sara Cosulich Canarutto - Conferenza Stampa Artissima 2015 - Oval, Torino - Foto Giovanna Repetto
  • Sara Cosulich Canarutto - Conferenza Stampa Artissima 2015 - Oval, Torino - Foto Giovanna Repetto
  • Conferenza Stampa Artissima 2015 - Oval, Torino - Foto Giovanna Repetto
  • Sara Cosulich Canarutto - Conferenza Stampa Artissima 2015 - Oval, Torino - Foto Giovanna Repetto
  • Conferenza Stampa Artissima 2015 - Oval, Torino - Foto Giovanna Repetto
  • #ArtissimaLive 2015 - Oval, Torino - Foto Giovanna Repetto
  • Artissima 2015 - Oval, Torino - Foto Giovanna Repetto
  • Artissima 2015 - Oval, Torino - Foto Giovanna Repetto
  • Artissima 2015 - Oval, Torino - Foto Giovanna Repetto
  • Artissima 2015 - Oval, Torino - Foto Giovanna Repetto
  • Artissima 2015 - Oval, Torino - Foto Giovanna Repetto
  • Artissima 2015 - Oval, Torino - Foto Giovanna Repetto

Ha avuto inizio stamattina la 22° edizione della fiera internazionale di arte contemporanea Artissima, guidata per la quarta volta dal direttore artistico Sarah Cosulich Canarutto La fiera si svolge da domani, venerdi? 6 novembre, a domenica 8. Oggi e? invece la giornata d’anteprima dedicata alla stampa e ai collezionisti. Stasera, dalle 18 alle 21.30, invece, si terra? il vernissage ufficiale della fiera, seguito dalla festa al Circolo dei Lettori, Palazzo Graneri della Roccia (su invito).

ATPdiary e? presente nello stand #ARTISSIMALIVE, una piattaforma di incontro e cooperazione tra magazine online che si occupano di arte contemporanea, assieme a Art and Signature, Artdependence Magazine, Fruit of the Forest, Terremoto Magazine e Widewalls Tutti insieme ci impegneremo a produrre articoli e resoconti del weekend fieristico, che andranno online giorno per giorno, sempre in aggiornamento. Di seguito, gli interventi dei partecipanti alla conferenza stampa di apertura, tutti monitorati da piccole clessidre dalla durata di tre minuti, per una “speed-conference di un’Artissima molto issima” (cit. Patrizia Asproni).

Antonella Parigi – Assessore alla Cultura regione Piemonte —

La regione Piemonte investe tantissimo sul sistema dell’arte contemporanea, sia su Torino che nel resto delle citta? piemontesi. Sosteniamo Artissima, The Others, la Fondazione Pistoletto, la Fondazione Sandretto Re Rebaudendo, la Fondazione Merz. Questo sostegno e? uno degli assi della politica culturale della regione, confermato anche da questa giunta. Proprio sull’arte contemporanea stiamo aggiungendo ulteriori punti sul territorio, convinti che sia anzitutto un modo per creare un ambiente culturale, in cui sia possibile la produzione di contenuti. I nostri obiettivi sono: internazionalizzazione, innovazione, sentirsi parte del mondo europeo. Si tratta del vivere nel presente, nell’Europa, sia sull’asse culturale che politico.

Maurizio Braccialarghe – Assessore alla Cultura, Turismo e Promozione del Comune di Torino —

Anzitutto bisogna ricordarsi delle strutture permanenti che sul nostro territorio svolgono un’attivita? importantissima per l’arte contemporanea: la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, la Fondazione Merz, il nuovo Museo Ettore Fico, i nostri musei pubblici – GAM e Castello di Rivoli. Tutto questo sforzo credo abbia costituito nel tempo un’ossatura fortissima, che abbia consentito la nascita di questo progetto della fiera di Artissima, che spero diventi sempre piu? di altissima selezione e di prestigio qualitativo. Il valore di questa fiera, una delle piu? importanti al mondo in questo genere, e? rappresentato dall’idea di fare una durissima selezione per portare collezionisti e gallerie mondiali, che siano pilastro fondamentale della contemporaneita?. Bisogna poi ricordare che il programma Contemporary Art Torino fa si? che la citta? sia ora davvero la capitale delle arti in Italia. Ci sono oltre 40 gallerie della citta? che hanno predisposto un programma per questo periodo, ci saranno festival di arte contemporanea, il Torino Film Festival, appuntamenti dedicati al design. Tutto nasce perche? si ha la capacita? di mettere a sistema strutture pubbliche e private, partendo dal ruolo e dalla ricerca di Artissima.

Fulvio Gianaria – presidente Fondazione Arte CRT —

Artissima ha due risvolti: uno pubblico ed uno piu? intimo. Quello pubblico e? un tassello del mosaico della trasformazione della citta?: lentamente la fiera e? cresciuta e ha dato un contributo forte alla nazionalizzazione da un lato e all’internazionalizzazione dall’altro. Per quanto riguarda invece il risvolto intimo, bisogna dire che Artissima e? diventata una splendida abitudine da 22 anni. Neruda dice che le abitudini portano ad una morte lenta, ma questa e? una splendida abitudine, e? un’occasione di aspettative, di curiosita?. E’ diventato per i torinesi anche un fatto affettivo.

Luca Remmert – presidente Compagnia di San Paolo —

Abbiamo creato un’area d’innovazione culturale. Artissima e? un esempio straordinario di tutto questo: della capacita? di avere un effetto moltiplicatore sulla citta? e sulle iniziative. Credo che Artissima abbia infettato la citta?. Noi abbiamo il dovere di rendere un ambiente il piu? favorevole possibile perche? questo si possa creare.

Vincenzo Ilotte – Presidente Camera di Commercio di Torino —

Una societa? civile per essere tale deve avere un’offerta culturale almeno minima ed e? per questo che siamo qui oggi. Una fiera cosi? importante ha ricadute significative sul territorio. Noi parliamo spesso dall’innovazione, ma questa arriva dalla creativita?, dall’arte dalla cultura. E’ essenziale che questo tipo di mondo sia sempre piu? vivo.

Carla Mainoldi – responsabile Group Giving, Events & Art Mangement di UniCredit —

Altissima e? una fiera che incarna il nostro legame col territorio, al Piemonte, ma anche all’internazionalita?. Business e cultura sono per noi due punti fermi. Quest’anno proponiamo anche un progetto nuovo, suggerito da Artissima: un servizio di Art Advisory a favore dei collezionisti e di tutti quelli che vogliono avvicinarsi agli acquisti nel mondo dell’arte.

Sarah Cosulich Canarutto – Direttore Artistico di Artissima —

Quest’anno ci sono tanti progetti nuovi, tanti partner, nonche? una modalita? di lavoro diversa. Abbiamo coinvolto piu? persone e collaborato intensamente. Abbiamo stretto molte nuove collaborazioni che ci hanno aiutati ad arrivare qui. Voglio aprire la fiera con i ringraziamenti a tutti loro. (…) Parte cosi? una rassegna dei molti partner culturali e finanziari che hanno appoggiato e sostenuto la fiera: gli assessori, la Fondazione Arte CRT, la Compagnia San Paolo (che ha prodotto “In Mostra”), la Camera di Commercio, Unicredit, Illy (attento alla sperimentazione e ai giovani con il premio Present Future), K-Way (partner del progetto PER4M, alla sua seconda edizione). E ancora, l’intero comitato scientifico, le stagiste, i curatori, Maurizio Vetrugno che ha realizzato la VIP area, l’ufficio stampa, le gallerie, gli editori, i collezionisti, che sono il motore di tutto nella fiera…

Artissima 2015 - Oval,   Torino - Foto Giovanna Repetto

Artissima 2015 – Oval, Torino – Foto Giovanna Repetto

Artissima 2015 - Oval,   Torino - Foto Giovanna Repetto

Artissima 2015 – Oval, Torino – Foto Giovanna Repetto

Artissima 2015 - Oval,   Torino - Foto Giovanna Repetto

Artissima 2015 – Oval, Torino – Foto Giovanna Repetto