Intervento di Martin Soto Climent in cura.
 
Ryan Gander
 
Jonathan Monk
***
Nell’ambito di Roma Contemporary cura. ospita In Print , a cura di Adam Carr. Iniziata nel 2010 negli spazi di e-flux a New York, la mostra è pensata come una biblioteca pubblica e in progress, concentrata sul ruolo delle pubblicazioni come luogo di incontro tra arte e stampa.  
Il prgetto è stato allestito negli spazi antistanti alle fiera. E’ possibile sfogliare una lunga serie di riviste dentro le quale, con un segnalabri, si possono vedere gli interventi di molti artisti.

La mostra presenta le pubblicazioni di: Saâdane Afif, Julieta Aranda, Cory Arcangel, Micol Assael, Fia Backström, Olivier Babin, John Baldessari, Matthew Brannon, Anne Collier, Martin Creed, Marcelline Delbecq, Thomas Demand, Gintaras Didžiapetris, Olafur Eliasson, Michael Elmgreen & Ingar Dragset, Claire Fontaine, Andrea Fraser, Aurélien Froment, Ryan Gander, Manuel Graf, Loris Gréaud, Tue Greenfort, Jens Haaning, Jonathan Horowitz, Nathan Hylden, Joachim Koester, Gabriel Kuri, Lisa Lapinski, Gabriel Lester, Benoît Maire, Kris Martin, Jonathan Monk, Flávia Müller Medeiros, Susan Philipsz, Paola Pivi, Dan Rees, Joe Scanlan, Dexter Sinister, Martin Soto Climent, Yann Sérandour, Ron Terada, Rirkrit Tiravanija, Anton Vidokle, Danh Vo, and Donelle Woolford.
Nella stessa area, il bookshop organizzato sempre da cura. con Motto Berlin. 
Adam Carr