Le foto degli animali sono di Vincent J. Musi, 2008 (l’anno è quello della pubblicazione sul National Geographic)











Free animal concert - Grrr Jamming Squeak , progetto che Paola Pivi presenterà al Sculpture International Rotterdam



L’ispirazione per il progetto Grrr Jamming Squeak, che presenterà a Rotterdam su commissione di Sculpture International Rotterdam (SIR) il week-end del 23 aprile, le è arrivata nelle sperdutissime Isole Pribilof, situate nel Mare di Bering, al largo delle coste occidentali dell’Alaska. “È da quasi 4 anni che vivo in Alaska” ci racconta l’artista Paola Pivi, “e ho notato che in questi luoghi, isolati e sperduti, le persone vivono tutte assieme, anche con gli estranei, e hanno relazioni più autentiche e fraterne. Quando ci si incontra, si sorride e ci si saluta. Questa società è molto diversa rispetto a quella occidentale, iper popolata e dominata da una competitività spietatissima. Il contatto con la natura e gli animali è molto coinvolgente. Con Grrr Jamming Squeak, vorrei portare un po’ di questa atmosfera a Rotterdam”. Il SIR ha invitato Paola Pivi a realizzare un progetto in una delle aree più degradate della città, la Coolsingel, un viale a 4 corsie caratterizzato da centri commerciali e amministrativi dal dubbio gusto architettonico. Ed è proprio in questa strada che l’artista terrà allestito per oltre un anno, un vero e proprio studio di registrazione, che già dall’esterno rivela la sua unicità. Sulle grandi vetrate sono affissi i ritratti di quelli che sono i veri protagonisti delle performances: gli animali. Cosa offre di così inaspettato questo originale studio di registrazione, aperto gratuitamente a chiunque voglia cimentarsi con la musica? “Riserva l’esperienza unica di poter suonare batterie, violini, arpe, bonghi, bassi ecc. assieme al suono dei versi di oltre 100 animali, proveniente dalla Macaulay Library, del Cornell Lab of Ornithology (Ithaca, New York)” spiega Pivi.



Casa Vogue, Aprile 2010

Disegno preparatorio di Paola Pivi per il progetto ‘Grrr Jamming Squeak’, 2010.