Mirko Canesi, Plant, 2017, materiali vari, dimensioni variabili, courtesy of the artist

Mirko Canesi, Plant, 2017, materiali vari, dimensioni variabili, courtesy of the artist

In occasione della settima edizione di Live Arts Week a Bologna, e all’interno del contesto di PRONTISSIMI, artist run space di Mia D. Suppiej, Oroscopio solleva il tema dell’oroscopo quale pratica clandestina capace di attivare un esercizio immaginativo a oggi quasi radicale.
Questa lettura di tipo divinatorio, considerata arbitraria e pseudoscentifica – sebbene presa in esame da un pubblico molto eterogeneo – resta una delle poche attività che ci permette di viaggiare in altre dimensioni. In un mondo ‘schiavizzato’ dal lavoro immateriale, dove un’economia della presenza in continua espansione non lascia spazio a corpi costantemente operativi, non c’è tempo per trovare una risposta.  C’è uno spiraglio però, come afferma George Didi-Huberman, l’umanità da quando è nata ha sentito la necessità di rivolgere lo sguardo verso il cielo cercando qualcosa di inaspettato o di non bene conosciuto. L’astrolabio, oggetto che per valenza etimologica rappresentava un sistema per afferrare gli astri, ne è un esempio. Strumento utilizzato nell’antichità per calcolare la posizione dei corpi celesti e per consentire la navigazione, permetteva di comprendere e cercare di ordinare sotto “paradigmi altri” uno spazio e un tempo.
Il progetto espositivo a cura di Lisa Andreani intende riattivare questa pratica nel contesto artistico italiano suggerendo di tracciare un nuovo sistema di lettura; una sorta di base curativa utile a mettere in atto nuovi, semplici forme di immaginazione senza alcuna difficoltà di costruzione.
Per questo primo episodio sarà Radio Città Fujiko ad ospitare un dialogo tra la curatrice e gli artisti invitati offrendo spazio alla conversazione quale luogo di ricerca ed elaborazione di nuovi progetti.
In collaborazione con Davide Bertocchi, Oroscopio – riallacciandosi al progetto curatoriale Zodiaco e riattivandolo in una dimensione dialogica –  con cadenza mensile permette ad un artista italiano (rigorosamente in relazione al proprio segno) di esprimere una riflessione dalle molteplici forme sullo strumento astrologico. Il format coinvolgerà come primo artista invitato Mirko Canesi. La sua partecipazione al progetto, al contrario degli episodi successivi, sarà da considerare anche come residenza e periodo di ricerca durante il quale l’artista continuerà a condividere le sue riflessioni con la curatrice e Davide Bertocchi.
Per il primo appuntamento Canesi elaborerà un file audio dedicato alla figura dell’Ariete. Il segno zodiacale in questione verrà ritratto attraverso una serie di sovrapposizioni che sullo stesso livello collocano gli elementi che compongono l’Ariete: Plutone, Marte e Sole.

Radio exhibition on Radio Città Fujiko
Prontissimi, Bologna
Artisti: Davide Bertocchi, Mirko Canesi, con la collaborazione di Luca Francesconi
a cura di Lisa Andreani / con Mia D. Suppiej

Joris Van de Moortel , Aries (astrological signs tattoo series designed for the exhibition Zodiaco - 2014)

Joris Van de Moortel , Aries (astrological signs tattoo series designed for the exhibition Zodiaco – 2014)

Davide Bertocchi, Ariete (autoritratto), materiali vari, dimensioni variabili, courtesy of the Artist

Davide Bertocchi, Ariete (autoritratto), materiali vari, dimensioni variabili, courtesy of the Artist