© OKAM Studio

© OKAM Studio

Testo di Alberto Ceresoli

Un anno di operatività sul territorio bergamasco per Okam Studio, collettivo di architetti formato da Michele Bonetti, Luca Cerinza Pettreca, Emanuele Maria Munaretto e Claudio Rossi, classe 1987 e 1988. 

Il Rasoio di Occam è un principio metodologico espresso nel XIV secolo dal filosofo inglese William of Ockham che suggerisce l’inutilità di formulare più ipotesi di quelle necessarie. Partendo da questo presupposto, la scelta di denominare lo studio “Okam” ha l’intento di riflettere un’idea di architettura affrontata attraverso la ricerca costante della semplicità. Integrando architettura, arte, paesaggio e urban design il collettivo si impegna in un lavoro di riqualificazione del territorio. Un traguardo importante il completamento del primo lotto di 4000 metri quadri dell’ex comparto industriale Tesmec di Bergamo: un vasto complesso industriale in disuso che si affaccia su una delle zone più verdi del territorio, ai piedi delle colline del Parco dei Colli. È l’inizio di un processo di trasformazione e riconversione degli spazi di un’area di 17.000 mq, un work in progress ambizioso che riflette il bisogno di reinventare la città, senza auspicare all’espansione sul territorio, ma ricalibrandone gli spazi in virtù di un nuovo modo di vivere la collettività.

Attivi nel circuito dell’arte contemporanea, ospitano presso l’ Area Tesmec realtà artistiche come Contemporary Locus di Paola Tognon. Con un progetto site specific gli artisti Marie Cool e Fabio Balducci (1961, Valenciennes – Francia; 1964, Ostra AN, Italia), attraverso azione agite in prima persona, video, installazioni tornano a far vivere il lavoro che un tempo veniva svolto presso l’edificio 1 – ex palazzina uffici nell’area Tesmec. Con il progetto espositivo FRAMES, Okam Studio coinvolge il pubblico della provincia presso l’ex cementificio Italcementi di Alzano Lombardo, offrendo strumenti conoscitivi per comprendere la conformazione e la trasformazione del territorio. All’interno dello storico Palazzo Della Ragione di Bergamo, il più antico palazzo comunale italiano, allestiscono la mostra “vivere la città”. Partecipano a bandi, mostre collettive e personali, presentandosi alla città come uno studio culturalmente impegnato. Polo sinergico importante per la città, stimolo per i giovanissimi, punto di riferimento per artisti emergenti; con le idee chiare Okam Studio afferma di pensare con coraggio e sensibilità alla crescita della città e ricorda a chi se ne fosse dimenticato che l’architettura può risolvere problemi.

© OKAM Studio

© OKAM Studio

© OKAM Studio

© OKAM Studio

© OKAM Studio  - Progetto di riqualificazione Area Tesmec

© OKAM Studio – Progetto di riqualificazione Area Tesmec

© OKAM Studio  - Progetto di riqualificazione Area Tesmec

© OKAM Studio – Progetto di riqualificazione Area Tesmec