David Maljkovic, photo ciurtesy T293, Roma-Napoli

  ***

“Era da oltre un paio d’anni che cercavamo uno spazio che fosse adeguato alle richieste dei nostri artisti. Molti di loro lavorano con opere dal respiro museale e dunque avevamo un impellente bisogno di uno spazio più grande.”  Ho sentito Marco Altavilla – direttore con Paola Guadagnino della galleria T293 – in occasione dell’ apertura del nuovo spazio a Roma (17 settembre 2012 – Via Giovanni Mario Crescimbeni 11 ). 

“La zona ci piace molto e sinceramente la preferisco rispetto alla vecchia sede, vicino a Piazza Navona. Qui c’è meno traffico, gli spazi sono più grandi e, non ultimo, ci sono molti edifici storici di grande bellezza. Penso al Colosseo, al Colle Oppio ad alcune chiese qui vicino. Senza contare che, confrontandomi con alcuni colleghi di Roma, abbiamo constatato che questa zona sarebbe ottima per ospitare anche altre gallerie.”

“La nostra ricerca era partita da Napoli, dove abbiamo la nostra sede storica. Abbiamo cercato molto ma non c’era nessuno spazio che facesse al caso nostro. La nostra priorità dunque, non era trovare uno spazio nella capitale, bensì trovare uno spazio adeguato alle nostre esigenze. Siamo stati molto fortunati a trovare questa nuova sede. Senza contare che siano molto contenti d’averla trovata proprio a Roma, città che ha risposto molto bene all’apertura della nostra seconda sede un paio di anni fa.”

Molto più grande rispetto alla vecchia sede in via Dei Leutari, il nuovo spazio non ha richiesto grandi trasformazioni strutturali. “La prima volta che lo abbiamo visto ci è subito piaciuto. Abbiamo intuito che senza grandi lavori poteva diventare la galleria che stavamo cercando e lo abbiamo sottoposto alle classiche ristrutturazioni. Senza contare che, grazie alla collaborazione con l’azienda di design RestartMilano, abbiamo compiuto alcune scelte di cui siamo molto soddisfatti per quanto riguarda l’arredamento dell’ufficio, della reception e dello showroom.”

Contento per la risposta positiva dei suoi artisti, quelli che hanno avuto l’opportunità di vedere il nuovo spazio, Marco mi racconta che la scelta di inaugurare con l’artista David Maljkovi?, non è stato un caso. “Era da anni, dalla prima collaborazione nel 2005, che stavano discutendo per una possibile mostra in uno spazio nuovo e adeguato. Questo a Roma è proprio quello adatto per la mostra che presenteremo di David. Esporremo dei lavori pensati appositamente per l’occasione e gli interventi andranno a interagire con lo spazio della galleria.”

Interagendo con lo spazio espositivo attraverso un gioco di sottrazione e rimozione, gli interventi di David Maljkovi? consistono in luci, suoni e strutture architettoniche che sembrano creare una cornice e un contesto per un numero potenzialmente infinito di nuove mostre. Una proiezione in 16mm di una invisibile immagine in movimento, una imponente installazione da cui trapela solo un leggero frinire di grilli e didascalie di opere assenti dell’architetto croato Vjenceslav Richter creano un tempo e un luogo che potrebbe essere qui e ovunque, adesso e in ogni momento.” (da comunicato stampa).

Dopo la mostra di David Maljkovi?, Patrizio Di Massimo.

David Maljkovi?, A Long Day for the Form

18 Settembre – 10 Novembre 2012

Inaugurazione: Lunedì 17 Settembre, ore 19

T293 Roma, Via Giovanni Mario Crescimbeni 11, Roma

Nuovo spazio della galleria T293 a Roma (Via Crescimbeni 11)