Photo ©Hugo Mun?oz
***
E’ andata così – ho preparato per l’incontro con i curatori nel mio studio di Sofia a inizio gennaio 2011 informazioni visive il più precise e concise possibile per tutte le opere rilevanti che ho realizzato dalla mia laurea all’Accademia d’Arte di Sofia nel 1981.
30 anni di produzione, 5.683 file, 14, 2 gigabyte inseriti interamente su chiavette USB per ognuno. In due giorni abbiamo passato in rassegna tutto (guardando anche, in originale, tutti i lavori precedenti al 1989). Alla fine del secondo giorno, tutti i curatori sono giunti a un accordo e hanno selezionato le migliori opere per ciascun anno (io non ho interferito quasi per nulla). Si possono vedere le opere selezionate, presentate come miniature su tutte le trenta estensioni relative ai trent’anni di “produzione artistica”.
Successivamente ognuno di loro ha selezionato una sola opera per anno; alcune opere coincidevano, altre no. Le opere che saranno presentate nelle sedi sono disposte con cura su molte pagine, con un bollino giallo per IKON, uno blu per S.M.A.K., e uno rosso per Serralves. Al di là dall’ampia selezione, ho realizzato i cosiddetti FOLDERS (cartelle) per ciascun anno, che i visitatori possono esaminare e leggere, mentre siedono sopra alle casse dei Folders. Alcune di queste opere si trovano anche nel catalogo. Come si può vedere dal titolo, tutta l’operazione si chiama All in Order, with Exceptions.
Ma c’è un’Inserto’ speciale all’interno di questa mostra itinerante – alla Fondazione Galleria Civica Trento, farò All in (My) Order, with Exceptions. Ho selezionato le opere a partire da quelle inizialmente respinte dai curatori, il meglio del peggio. Sono segnati con un bollino grigio.

Divertitevi se potete; io sono stanco.

Nedko Solakov
***
Nedko Solakov . All in (My) Order, with Exceptions  
Mostra a cura di Andrea Viliani con Giulia Corradi
Fino al 5 febbraio 2012
Fondazione Galleria Civica
Centro di Ricerca sulla Contemporaneità di Trento