Ulla von Brandenburg Scatola,   2011. Metal box filled with origami birds,    23 x 21.4 x 9.4 cm. Courtesy of the artist and Pilar Corrias Gallery

Ulla von Brandenburg Scatola, 2011. Metal box filled with origami birds, 23 x 21.4 x 9.4 cm. Courtesy of the artist and Pilar Corrias Gallery

Curata da Dan Byers (Senior Curator ICA The Institute of Contemporary Art, Boston),   Giovanni Carmine (Director, Kunst Halle St Gallen, St Gallen), Ruba Katrib (Curator, Sculpture Center, New York) e  Alexis Vaillant (Curator, Bordeaux), negli stand di THENow si confronteranno un artista storico e uno appartenente a una generazione più recente.

Per ulteriori informazioni sulla programmazione ?  Miart 2015

ATP: Potresti introdurci la sezione THENow per l’edizione 2015 di miart?

Giovanni Carmine: Anche quest’anno THENow si definisce come una parte sperimentale all’interno della fiera e vuole stupire il pubblico con degli accostamenti di posizioni artistiche. In questo senso la fiera e con questa sezioni ha già dimostrato negli scorsi anni di considerare l’aspetto curatoriale come parte fondamentale, proprio perché l’arte stessa, quando viene inserita in un contesto discorsivo e di confronto, ne approfitta.

ATP: Quali criteri avete seguito per la scelta delle gallerie? Quali saranno le maggiori novità rispetto alle edizioni degli scorsi anni?

GC: Non posso dire che ci siano dei veri e propri criteri di scelta, a parte forse quello di voler creare delle coppie inattese. Le discussioni all’’interno del team sono sempre molto interessanti e stimolanti. C’è quindi una bella energia nel processo, che speriamo si percipisca anche nel risultato finale. La novità più importante è forse il team, che quest’anno è stato ampliato e che oltre a me ed Alexis Vaillant, comprende anche Ruba Katrib e Dan Byers. Esssendo entrembi attivi oltreoceano, la loro partecipazioni ha creato nuove opportunità.

ATP: Potresti condividere con noi qualche considerazione riguardo alla curatela di questa edizione?

GC: THENow è una sezione che si è creata una certa nomea all’interno del circuito delle fiere. IN effetti è una progetto interessante perché implica molte discussioni fra tutti gli attori che partecipano ad un progetto. Questo fa sì che alla base di tutto c’è sempre una discussione approfondita, il cui risultato è la qualità. Devo ammettere che non è sempre facile convincere i galleristi delle idee di coppie che si hanno, ma questo fa parte del gioco. L’anno scorso ho sentito molte persone parlare della sezione come di una “mostra”. Credo che sia un bel complimento, visto il contesto fieristico. La nostra ambizione quest’anno è stata quella di fare una mostra ancora migliore.

Intervista di Matteo Mottin

MAX BILL, Lorenzelli Arte, Milano – ULLA VON BRANDENBURG, Pilar Corrias, London

LYNN HERSHMAN LEESON, Bridget Donahue, New York – OLIVER PAYNE, Gavin Brown Enterprise, New York

KIKI KOGELNIK, Simone Subal, New York – TALIA CHETRIT, kaufmann repetto, Milano – New York

JANNIS KOUNELLIS, Christian Stein, Milano – TONY LEWIS, Massimo De Carlo, Milano – London

MARISA MERZ, Monica De Cardenas, Milano – Zuoz – JORINDE VOIGT, Johann König, Berlin

GIORGIO MORANDI, Galleria d’Arte Maggiore G. A. M., Bologna – PALOMA VARGA WEISZ, Sadie Coles HQ, London

PINO PASCALI, Frittelli Arte Contemporanea, Firenze – VITTORIO BRODMANN, Gregor Staiger, Zürich

ALAN SHIELDS, Van Doren Waxter, New York – HAYLEY TOMPKINS, The Modern Institute, Glasgow

BILL WALTON, Adams and Ollman, Portland – JO NIGOGHOSSIAN, JTT, New York

Hayley Tompkins  Digital Light Pool LXX,   2014 Acrylic paint on plastic 22.5 x 31.5 x 3.5 cm/8.9 x 12.4 x 1.4 in Courtesy of the artist and The Modern Institute/Toby Webster Ltd,   Glasgow  Photo Ruth Clark

Hayley Tompkins Digital Light Pool LXX, 2014 Acrylic paint on plastic 22.5 x 31.5 x 3.5 cm/8.9 x 12.4 x 1.4 in Courtesy of the artist and The Modern Institute/Toby Webster Ltd, Glasgow Photo Ruth Clark

Giorgio Morandi,   Natura morta,   1950,   olio su tela,   cm. 35 x 45 – Courtesy Galleria d'Arte Maggiore G.A.M.,   Bologna (Italy)

Giorgio Morandi, Natura morta, 1950, olio su tela, cm. 35 x 45 – Courtesy Galleria d’Arte Maggiore G.A.M., Bologna (Italy)

Jo Nigoghossian “Larger crawler,   amber,   with cuff”,   2014  steel,   urethane rubber?48 x 46 x 16 inches Courtesy of the Artist - JTT,   NY

Jo Nigoghossian “Larger crawler, amber, with cuff”, 2014 steel, urethane rubber?48 x 46 x 16 inches Courtesy of the Artist – JTT, NY

Paloma Varga Weisz Krummer Hund 2013 limewood,   wicker,   wood,   fabric cabinet (overall): 201.5 x 70 x 42 cm  unique Copyright the artist,   courtesy Sadie Coles HQ,   London

Paloma Varga Weisz Krummer Hund 2013 limewood, wicker, wood, fabric cabinet (overall): 201.5 x 70 x 42 cm unique Copyright the artist, courtesy Sadie Coles HQ, London