Manuele Cerutti, Limite, 2019, Mun ange – installation view

La bottega ripropone, in una cristallizzazione quasi-museale, il décor essenziale e irrinunciabile di una comunità rigida e orgogliosa, dove il bene – ogni bene, materiale, morale o affettivo – era sempre limitato. Il retrobottega sembra invece ignorare tutto questo, – ignorare, prima di tutto, i requisiti di un ambiente ‘civile’: l’asportazione dell’intonaco sembra avere avviato un processo che in apparenza mira a restituire l’essenza, ma che pare, in modo inquietante, solo agli inizi (senza che se ne comprendano i possibili sviluppi).

L’anno scorso ATPdiary aveva raccontato tramite un’intervista a Gian Antonio Gilli il seminario “Il luogo dell’apparizione”, svoltosi a Crissolo, un’esperienza dedicata ad un gruppo eterogeneo di nove artisti la cui ricerca ha come denominatore comune una sensibilità di fondo al tema del Luogo.
Nel 2019 l’arte contemporanea torna nell’Alta Valle cuneese con un’installazione di Manuele Cerutti, “LIMITE”, pensata per due ambienti adiacenti, bottega e retro-bottega, di un locale del paese, proseguendo quindi la riflessione sul concetto di luogo, da sempre centrale negli studi di Gilli.
L’artista ha scelto di confrontarsi con la duplicità di questo ambiente installando un’opera bifronte e collocandola sulla soglia tra la bottega e il retro, senza indicare se esista un lato privilegiato da cui osservarla.
Il fruitore è chiamato a scoprire gli scorci degli ambienti, lasciati al buio, illuminandoli con una lampada, e interpretando dunque il luogo in cui si trova.
Oltre alla collocazione impropria, il dipinto dalle tinte acide di Cerruti crea un ulteriore circuito, essendo la rappresentazione di uno scorcio appartenente al luogo stesso che lo spettatore sta visitando: il masso angolare che costituisce le vere fondamenta della casa.

Manuele Cerutti | LIMITE
Mun ange, Crissolo
10.08.19 – 08.09.19

Manuele Cerutti, Limite (II), 2019, oil on wood 44 x-33 cm, Courtesy l’artista
Manuele Cerutti, Limite (I), 2019, oil on wood 44 x 33 cm, Courtesy l’artista
Manuele Cerutti, Limite, 2019, Mun ange – installation view