Sarà il nuovo saluto della stagione autunno/inverno?
Sarà anche l’acronimo di libertà, odio, vendetta ed eternità, ma la scultura L.O.V.E di Cattelan Maurizio ci ha proprio rotto le ….
La vogliamo? In rete imperversano le raccolte di firme. Exibart e Flash Art – per una volta ‘amici’ per una giusta causa? – mandano in giro email con l’appello “Per favore, lasciamolo”.
Giancarlo Politi: “I nostri amministratori dovrebbero capire che il Dito di Maurizio Cattelan davanti alla Borsa, in Piazza Affari a Milano, rappresenta il solo e unico simbolo di contemporaneità, in una città ansimante e affaticata come Milano”.
“Il progetto è stato realizzato per piazza Affari e lì deve rimanere, questa è la mia condizione. ” spiega Cattelan Maurizio. “Se non in pianta stabile, almeno per un certo numero di anni, una ventina per esempio. Perché tra vent’anni quella piazza sarà un’altra cosa e l’opera sarà stata metabolizzata».