Luca Serasini Alessandro Marzetti_Khaos Order Dispose_installazione Volterra 2018

Luca Serasini Alessandro Marzetti_Khaos Order Dispose_installazione Volterra 2018

Già dal titolo, la mostra inaugurata sabato 15 dicembre a Palazzo dei Priori a Volterra, si intuisce come il dialogo tra due artisti possa creare inaspettate e feconde sinergie. Luca Serasini e Alessandro Marzetti hanno dato vita a KHÀOS/ORDER/DISPOSE. Installazioni, interazioni e alabastri: un colloquio fatto di complementarietà e una grammatica espressiva fatta di installazioni, suono, scultura, disegno, graphic novel, arte elettronica…
Linguaggi ‘avveniristici’ – Luca Serasini – rispondono a idiomi più classici – Alessandro Marzetti – legati alla lavorazione dell’alabastro.
Cercando – o riattivando – forme ancestrali di lettura delle costellazioni, i due artisti immettono il visitatore in un’atmosfera immersiva fatta di suggestioni e ambientazioni coinvolgenti.

Con sensibilità diversa, Serasini e Marzetti tracciano un viaggio che, a partire dal Big Bang, porta il visitatore a riflettere, oltre che sullo sviluppo dell’Universo, anche sulla condizione dell’essere umano. Tra arte e artigianato, le sculture in alabastro di Marzetti rievocano simboli arcani e primordiali, segni essenziali presenti in ogni cultura sia essa occidentale o orientale. Sospese tra vuoti e pieni, le sue sculture accolgono lo spettatore in un’atmosfera silenziosa ed incantata: si interfacciano con le grandi sculture e con i disegni e rilievi di Serasini come tra mondi paralleli, tra di loro lontani, ma in comunicazione temporale.

Luca Serasini, vaghe stelle, Volterra 2018

Luca Serasini, vaghe stelle, Volterra 2018

Luca Serasini Alessandro Marzetti_Khaos Order Dispose_2018

Alessandro Marzetti_Khaos Order Dispose_2018

Serasini occupa le pareti e le parti centrali delle due sale dello spazio espositivo con tre grandi installazioni in cui sono rappresentate altrettante fasi della vita dell’Universo: l’artista porta così in un interno di origine medievale il linguaggio della Land Art unito alla sintesi figurativa delle costellazioni in elementi semplici quali dischi e linee. Nella prima installazione (Kháos) le linee e i dischi che rappresentano le costellazioni sono raggruppate in modo confuso a rappresentare l’inizio della creazione, del Big Bang, ma trovano un ordine nella seconda installazione, in cui gli elementi sembrano “pronti all’uso” (Order). Infine Dispose è la conclusione del ciclo, una grande installazione interattiva che occupa un’intera sala, in cui Serasini distribuisce le linee e i dischi per comporre l’asterismo del Grande Carro (all’interno della costellazione dell’Orsa Maggiore). (Da CS)

La mostra, a cura di Carlo Alberto Arzelà, nasce da un’idea dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Volterra con il patrocinio della Regione Toscana, ed è realizzata dall’associazione culturale Cantiere Nuovo in collaborazione con il Collettivo Distillerie, Volterra.

Luca Serasini -Alessandro Marzetti_Khaos Order Dispose, Volterra 2018

Luca Serasini -Alessandro Marzetti_Khaos Order Dispose, Volterra 2018

Luca Serasini -Alessandro Marzetti_Khaos Order Dispose_Volterra 2018

Luca Serasini -Alessandro Marzetti_Khaos Order Dispose_Volterra 2018