• Karla Black, 2016 Installation view at Galleria Raffaella Cortese, Milano Via A. Stradella 4, Photo: Lorenzo Palmieri
  • Karla Black, 2016 - Installation view at Galleria Raffaella Cortese, Milano Via A. Stradella 7, Photo: Lorenzo Palmieri
  • Karla Black, 2016 - Installation view at Galleria Raffaella Cortese, Milano Via A. Stradella 7, Photo: Lorenzo Palmieri
  • Karla Black, 2016 - Installation view at Galleria Raffaella Cortese, Milano Via A. Stradella 1 Photo: Lorenzo Palmieri
  • Karla Black, 2016 - Installation view at Galleria Raffaella Cortese, Milano Via A. Stradella 1 Photo: Lorenzo Palmieri

Il mondo di Karla Black è femminile e giocoso, poetico effimero, intriso di intimità e di memorie private. Utilizza materiali comuni quali polveri cosmetiche, cipria, ovatta, nastri – legati alla cura del corpo – e cellophane, intonaco e gesso – parte degli ambienti domestici – che combina in inediti accostamenti e nuove trame. Per questa seconda personale alla Galleria Raffaella Cortese di Milano – la prima nel 2014 con Jessica Stockholder – l’artista scozzese presenta delle sculture appese e a pavimento, trasfigurando la quotidianità dei materiali e trasformandoli in elementi di un paesaggio metaforico.
Seduzione e morbidezza caratterizzano queste opere dai tenui colori pastello, accoglienti e quasi familiari: ognuna richiama i nostri piccoli oggetti domestici, ingigantiti e fuori scala, che raccontano la vita e i gesti di ogni giorno in cui ci si può quindi facilmente riconoscere sentimentalmente ma che, al tempo stesso, esibiscono la loro intrinseca fragilità materiale che testimonia l’instabilità dell’esistenza e la caducità di tutte le cose, rivelando così il lato perturbante, nascosto sotto la superficie rassicurante e abituale. Questo aspetto convive con la dimensione ludica e infantile, che rimanda alla capacità di immaginare e di dare vita a nuovi mondi partendo dal banale, con un’attitudine caotica e non omologata.
I lavori in mostra – tutti del 2016, realizzati per questa occasione – si corrispondono l’uno con l’altro, richiamandosi come in un fraseggio musicale che forma le diverse geografie immaginarie collocate nelle tre sedi espositive della galleria, tutte parte di un unico lavoro. Le sculture abitano lo spazio, se ne appropriano ridefinendolo con la loro fisicità, simultaneamente soffice e rigida, che registra il peso della gravità, vibra con l’aria, è sensibile al tatto e invita al contatto, alla vicinanza, esprimendo pienamente la propria materialità.

Fino al 25 febbraio 2017

Karla Black,   2016 Installation view at Galleria Raffaella Cortese,   Milano Via A. Stradella 4,   Photo: Lorenzo Palmieri

Karla Black, 2016 Installation view at Galleria Raffaella Cortese, Milano Via A. Stradella 4, Photo: Lorenzo Palmieri

Karla Black,   2016 -  Installation view at Galleria Raffaella Cortese,   Milano Via A. Stradella 7,   Photo: Lorenzo Palmieri

Karla Black, 2016 – Installation view at Galleria Raffaella Cortese, Milano Via A. Stradella 7, Photo: Lorenzo Palmieri