• Books on Shelves and Without Letters, Deimantas Narkevicius - Lituania 2013 - Bergamo 2016, Bergamo Film Meeting
  • Books on Shelves and Without Letters, Deimantas Narkevicius - Lituania 2013 - Bergamo 2016, Bergamo Film Meeting
  • Deimantas Narkevicius - Books on Shelves and Without Letters, 2013. Video HD, double projection, 39'28'' courtesy the artist and GB agency (Paris)
  • Books on Shelves and Without Letters, Deimantas Narkevicius - Lituania 2013 - Bergamo 2016, Bergamo Film Meeting

Testo di Alberto Ceresoli

Giunge alla 34° edizione il Bergamo Film Meeting offrendo alla provincia un programma che mette in evidenza il lavoro di ricerca del Festival. Ponendo a confronto il cinema contemporaneo con autori del passato, retrospettive e  nuovi autori trovano spazio nelle diverse sezioni. Per nove giorni, dal 5 al 13 marzo, con oltre 140 film, incontri, workshop ed esposizioni, il Festival si è mostrato come punto di riferimento per il cinema internazionale, contaminandosi con l’arte, la letteratura, la musica e i fumetti.

Con la collaborazione di The Blank – organizzazione per la ricerca artistica contemporanea – va in scena nella storica sala   di Porta Sant’Agostino in Città Alta la video-installazione “Books on Shelves and Without Letters” dell’artista Deimantas Narkevicius (Lituania, 1964). L’artista è protagonista dell’attuale scena internazionale e lo ricordiamo per l’esposizione al MoMA di New York, per l’esposizione al Palais de Tokyo a Parigi, per la partecipazione a  Manifesta 10 nel 2014 e per  la partecipazione alla Biennale di Venezia del 2001 per cui ha rappresentato il suo paese. Formatosi come scultore, a partire dagli anni ’90 si è concentrato sulla narrazione attraverso l’uso di video e film dall’impronta documentaristica.

Nelle opere dell’artista si riflette l’interesse nei confronti dell’identità, le tradizioni e i linguaggi locali, restituiti al pubblico con una propria sensibiltà al fine di attivare la memoria collettiva drammaticamente segnata dalla disgregazione del blocco dei paesi legati all’ex Unione Sovietica.   Con un registro stilistico dinamico Narkevicus si distacca da una narrazione lineare e con l’utilizzo di attrezzature obsolote formalizza il suo lavoro con la pruduzione di film ambientati in un tempo e in uno spazio indefinibile.

L’esibizione live della giovane band Without Letters in un negozio di libri di seconda mano di Vilnius, città in cui l’artista vive e lavora, è l’oggetto delle riprese che danno vita all’opera. L’ambientaziione vintage della libreria, l’approccio   video dal carattere “amatoriale” che   richiama gli effetti ottici della sperimentazione dei video musicali anni ’80- i primi videoclip, la cassa anni ’80 e il sound indie-rock della band lituana, coinvolgono il pubblico in una condizione di sospensione temporale e   rendono il film difficile da collocare storicamente.

Prima esposizione in Italia per la video-installazione di Deimantas Narkevicius; dal 4 al 31 marzo un appuntamento importante per il   Bergamo Film Meeting che si interroga sulle differenze e le tangenze tra il mondo del cinema e quello della video-arte.

Books on Shelves and Without Letters,   Deimantas Narkevicius - Lituania 2013 - Bergamo 2016,   Bergamo Film Meeting

Books on Shelves and Without Letters, Deimantas Narkevicius – Lituania 2013 – Bergamo 2016, Bergamo Film Meeting

Books on Shelves and Without Letters,   Deimantas Narkevicius - Lituania 2013 - Bergamo 2016,   Bergamo Film Meeting

Books on Shelves and Without Letters, Deimantas Narkevicius – Lituania 2013 – Bergamo 2016, Bergamo Film Meeting

Deimantas Narkevicius - Books on Shelves and Without Letters,   2013. Video HD,   double projection,   39'28'' courtesy the artist and GB agency (Paris)

Deimantas Narkevicius – Books on Shelves and Without Letters, 2013. Video HD, double projection, 39’28” courtesy the artist and GB agency (Paris)