Centro per l'Arte Contemporanea Luigi Pecci di Prato - Foto Iva Dali

Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci di Prato – Foto Iva Dali

Il Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci di Prato sta cercando tre curatori.

Dopo il lungo periodo di sospensione delle attività espositive del Centro, per i dovuti lavori di ristrutturazione ed ampliamento, a settembre 2016 verrà inaugurata la nuova stagione, con una grande mostra che coinvolgerà un buon numero di artisti nazionali ed internazionali, affermati o emergenti. Il Centro Pecci vuole essere “un luogo del contemporaneo dove l’arte incontra il cinema, il teatro-danza e la musica”, dove la ricerca sulle varie attività culturali porti ad un confronto attivo e dinamico, ben supportato da attenta selezione e da capacità critica e di ricerca. Per questo motivo, per ognuna delle tre sezioni – cinema, teatro-danza e musica – si sta cercando un curatore capace di far dialogare la sua area di competenza con l’arte contemporanea.

Quali i requisiti?

“Il candidato ideale ha una visione innovativa della cultura contemporanea, ha già lavorato a progetti curatoriali nel suo campo specifico, ha un ottimo livello di lingua inglese scritto e parlato, ha seguito un percorso di studi relativo alla disciplina ed è preferibilmente di base in Toscana o nei dintorni. La collaborazione è legata alla creazione e alla realizzazione degli eventi collaterali alla mostra inaugurale; non richiede una presenza quotidiana al Centro Pecci, ma la disponibilità per meeting e riunioni con lo staff del Centro, e la successiva presenza durante la realizzazione stessa degli eventi”.

Modalità di partecipazione: inviare il curriculum vitae insieme alla tua mission of statement non superiore a una cartella di testo. Elenca anche, motivandola, una selezione di artisti e interpreti locali, nazionali e internazionali rappresentativi della disciplina, indicando anche con quali di questi hai personalmente già lavorato, sia affermati che emergenti. Il materiale dev’essere inviato via e-mail a bandi@centropecci.it entro il 17/12/2015, specificando nell’oggetto nome, cognome e il settore per cui si scrive (cinema, teatro-danza, musica).
I candidati più idonei saranno contattati per un colloquio conoscitivo.

Buona fortuna!

Per ulteriori informazioni >

Profilo e requisiti: il candidato ideale ha una visione innovativa della cultura contemporanea, ha già lavorato a progetti curatoriali nel suo campo specifico, ha un ottimo livello di lingua inglese scritto e parlato, ha seguito un percorso di studi relativo alla disciplina ed è preferibilmente di base in Toscana o nei dintorni. La collaborazione è legata alla creazione e alla realizzazione degli eventi collaterali alla mostra inaugurale; non richiede una presenza quotidiana al Centro Pecci, ma la disponibilità per meeting e riunioni con lo staff del Centro, e la successiva presenza durante la realizzazione stessa degli eventi.