Laura Pugno
Laura Santamaria, Thomas Kabelitz, Andre’ Obermueller
Elke Schindler
Elke Schindler
Paolo Gonzato
Marta Pierobon, Marzia Rossi
Andreas Hildebrandt
Eckehard Fucks
Guido Reddersen
Antonio Barletta
Farid Rahimi
***
Workshop, congressi e seminari suscitano sempre la mia curiosità. Una volta la loro funzione era quella di permettere a studiosi e ricercatori di conoscersi e scambiarsi idee, oggi tutto questo è reso possibile dalla rete, per cui l’aspetto più interessante è diventato quello dell’interazione e dell’essere momenti di produzione estemporanea e immediata.
In questo caso i partecipanti a Hitch Hike a CARS Omegna (Paola Alborghetti, Antonio Barletta, Eckehard Fuchs, Paolo Gonzato, Andreas Hildebrandt, Thomas Kabelitz, Yari Miele, Marta Pierobon, Laura Pugno, Farid Rahimi, Guido Raddersen, Marzia Rossi, Grit Ruhland, Laura Santamaria, Elke Schindler) metà italiani, metà tedeschi, sembrano almeno averci provato.
La tematica del viaggio è stata affrontata solo da alcuni e in maniera abbastanza stereotipata (riferimenti palesi sono il taccuino di disegni, le cartoline, il vedutismo, la vita on the road…) mentre più interessante mi è sembrato il modo in cui almeno una parte degli artisti hanno accettato di mettersi in gioco e confrontarsi contemporaneamente con il territorio lacustre e il suo immaginario, la tradizione manifatturiera locale, lo spazio della fabbrica e quello espositivo, le proprie ossessioni e quelle dei colleghi.
Come sempre, il processo sarà stato assai meno semplice di come possa apparire dalla visita della mostra…

Andrea Balestrero

***
Andrea Ruschetti, Marco Tagliafierro, Michele Bazzana, Davide Tomaiuolo, Lorenza Boisi
tagged in Cars Omegna