Goldschmied & Chiari, Dove andiamo a ballare questa sera? 2020, Galleria Poggiali, Milano – Ph. Michele Alberto Sereni
Goldschmied & Chiari, Dove andiamo a ballare questa sera? 2020, Galleria Poggiali, Milano – Ph. Michele Alberto Sereni

Testo di Davide Pirovano —

Dove andiamo a ballare questa sera? è l’installazione del duo artistico Goldschmied & Chiari, presentata alla Galleria Poggiali di Milano dal 19 dicembre 2020. L’opera, già esposta in istituzioni internazionali come il Museion di Bolzano e il Museo Serlachius a Mänttä in Finlandia, è portata per la prima volta a Milano e in uno spazio privato.

Il nome della mostra e dell’installazione è la ripresa del titolo di una guida alle migliori discoteche, realizzata dal Ministro degli Esteri Gianni De Michelis nel 1988. Una domanda, che di questi tempi risulta essere assurda, fuori luogo e che fa riferimento a qualcosa di impossibile da realizzare. L’obiettivo delle artiste è proprio quello di creare questo leggero turbamento nostalgico all’interno dello spettatore, che diversamente non si sarebbe mai percepito di fronte a una domanda di questo genere, prima dell’attuale condizione precaria. Nello stesso luogo l’opera vuole essere una sfida verso la condizione di assenza e vuoto che caratterizza le notti milanesi. 

Goldschmied & Chiari ripropongono l’installazione, poiché ritenuta fortemente in linea con questo periodo storico, dove il solo pensiero di una festa collettiva sembra ormai paradossale, un ricordo lontano e che tutt’ora può rimanere soltanto un desiderio. Si fa riferimento a un passato recente, che prende come protagonista gli anni ’80, epoca d’oro, gremita di festeggiamenti e abbondanza. L’installazione è la visualizzazione della decadenza che rimane, in seguito ad aver consumato il piacere di una festa.

La narrazione che sottostà all’opera, del decennio degli anni ’80 come un periodo di consumismo sfrenato, speculazione e grandi party, si rende metafora di una condizione che ci ha visto tutti coinvolti prima di questo stop mondiale, come suggerisce la scritta nell’installazione: una “belle epoque”. La crisi che ha colpito la società in questo anno, ha costretto tutti a ricordare i momenti di collettività come situazioni ormai passate, ad ora impossibili da vivere. Una malinconia legata a un tempo e a della abitudini non così lontane, ma ormai eluse dalla nostra quotidianità.

Goldschmied & Chiari, Dove andiamo a ballare questa sera? 2020, Galleria Poggiali, Milano – Ph. Michele Alberto Sereni
Goldschmied & Chiari, Dove andiamo a ballare questa sera? 2020, Galleria Poggiali, Milano – Ph. Michele Alberto Sereni

Bottiglie vuote invadono gli spazi della galleria, insieme a mozziconi di sigaretta, coriandoli, neon e una mirrorball che continua imperterrita a girare. La musica che arriva direttamente dal periodo della “Milano da bere” è riprodotta in un loop quasi ridondante. Posizionate a terra anche le opere Untitled Views, che si confondono tra gli altri elementi reduci della festa. Specchi che riflettono le immagini degli spettatori e che amplificano la percezione dello spazio, attraverso l’immagine del fumo impressa sugli stessi, a ricordare così l’atmosfera in cui ci si ritrova quando in una festa vengono accese le macchine del fumo.

L’opera ebbe un impatto mediatico ampissimo, in seguito a un evento avvenuto durante la prima esposizione della stessa, all’Atelier House del Museion di Bolzano nel 2015. Qui un’addetta alle pulizie smontò letteralmente l’installazione pulendo la stanza e gettando via gli elementi di cui l’opera si compone. Dove andiamo a ballare questa sera? finisce così sulle principali testate mondiali, come il The Guardian, BBC News e molti altri, con titoli quali “Modern art is rubbish?”. Rimarcando così ulteriormente l’instabile linea di demarcazione che separa le opere ambientali contemporanee dalla realtà, insieme alla complessità che le caratterizza. Questo evento è stato inoltre anche fonte di ispirazione per una scena del film The Square del regista svedese Ruben Östlund.

Nella mostra attuale, l’installazione illumina quindi le vetrine della Galleria Poggiali, anche nelle ore del coprifuoco dettato dal lockdown. La festa si è conclusa, ma la musica e le luci continuano senza sosta nello spazio espositivo. Si tratta di un’esperienza consumata, di fronte alla quale possiamo solo essere dei passivi osservatori fuori tempo.

Goldschmied & Chiari, Dove andiamo a ballare questa sera? 2020, Galleria Poggiali, Milano – Ph. Michele Alberto Sereni
Goldschmied & Chiari, Dove andiamo a ballare questa sera? 2020, Galleria Poggiali, Milano – Ph. Michele Alberto Sereni
Goldschmied & Chiari, Dove andiamo a ballare questa sera? 2020, Galleria Poggiali, Milano – Ph. Michele Alberto Sereni