There is no place like home,   exhibition view,   Roma 2014 foto: altrospazio

There is no place like home, exhibition view, Roma 2014 foto: altrospazio

C’è chi disegna, chi misura, chi sposta e chi – in contemplazione – studia l’intensità della luce che entra dalle aperture tra un piano e l’altro. L’atmosfera generale che si respirava ieri, in via Aurelia Antica 425, negli spazi che accolgono il progetto There is no place like home, è quella di un’intensa frenesia, una corsa contro il tempo e gli imprevisti. Perché in questa ‘avventura’ espositiva di incognite ce ne sono tante: dall’impianto elettrico, a quello della stabilità della scala che porta dal piano terra a quello inferiore, dalla possibilità di pioggia all’organizzazione e il coordinamento delle opere esposte. Stanislao Di Giugno, Giuseppe Pietroniro, Marco Raparelli e Alessandro Cicoria – promotori e organizzatori di questo ambizioso progetto – non si sono lasciati intimorire dalla ‘home’ che ospiterà – per tre giorni – decine di opere tra disegni, installazioni, pittura estemporanea, sculture seminascoste, delle video proiezioni, dei poster ‘sconci’, una ‘fontana’ e, persino, un ciclomotore.

Stasera alle 22.30 si inizierà quella che si presenta non solo come mostra o progetto condiviso, ma anche una sorta di maratona di eventi e di azioni performative (segue il programma dettagliato) che vedranno ‘all’opera’ artisti che suonano nel ‘tetto’, curatori che meditano, artisti che riflettono sul concetto di ‘fallimento’… altri ancora che si cimentano nella realizzazione di un cocktail.

L’instabilità e la bizzarria del luogo, è uno dei punti di forza di questa mostra, appuntamento tra i più interessanti del weekend di Roma Art2night.

Staremo a vedere e cercheremo di apprezzare l’atto di resistenza di questi artisti: Stefano Arienti, Simone Berti, Alessandro Cicoria, Eli Cortin?as, Stanislao Di Giugno, Lory Di Lillo, Flavio Favelli, Stefania Galegati Shines, VitoriaGasteiz, Daniele Genadry, goldiechiari, Thomas Hutton, Giovanni Kronenberg, Michaela M. Langenstein, Emiliano Maggi, Matteo Nasini, Norberto & Scintilla – Antonio Grulli, Nicola Pecoraro, Alessandro Piangiamore, Federico Pietrella, Cesare Pietroiusti, Giuseppe Pietroniro, Luigi Presicce, Daniele Puppi, Marco Raparelli, Max Renkel, Andrea Salvino, Alessandro Sarra, Corrado Sassi, Vedovamazzei

There is no place like home,   exhibition view,   Roma 2014 foto: altrospazio

There is no place like home, exhibition view, Roma 2014 foto: altrospazio

Intervento Goldschimied & Chiari,   There is no place like home,   exhibition view,   Roma 2014 foto: altrospazio

Intervento Goldschimied & Chiari, There is no place like home, exhibition view, Roma 2014 foto: altrospazio

Goldschimied & Chiari_Medusa black mirror_2014_stampa fotografica su specchio__there is no place like home_exhibition view con Luigi Ontani_Roma foto altrospazio

Goldschimied & Chiari_Medusa black mirror_2014_stampa fotografica su specchio__there is no place like home_exhibition view con Luigi Ontani_Roma foto altrospazio

Programma degli interventi e delle performance*

venerdì 26 settembre 2014

ore 22.30
Corrado Sassi, La vita degli altri
performance

Norberto & Scintilla, Il tavolo del curatore (aspettando la deadline)
con la partecipazione di Antonio Grulli
performance

ore 23.00
Matteo Nasini, Sette pianeti Juno 6
installazione sonora notturna

ore 23.30
Emiliano Maggi, Invito all’ascolto vol. I: music for turkey
Selezione musicale dallo studio di Emiliano Maggi
performance

Simone Berti, Terra, terra
degustazione cocktail seminterrato (caffè, cardamomo, vodka)
performance

sabato 27 settembre

dalle 4.00 all’alba
Cesare Pietroiusti, Lasciatemi perdere
Un monologo di Cesare Pietroiusti
performance

ore 19.30
Corrado Sassi, La vita degli altri
performance

Norberto & Scintilla, Il tavolo del curatore (aspettando la deadline)
con la partecipazione di Antonio Grulli
performance

ore 23.00
Emiliano Maggi, Invito all’ascolto vol. I: music for turkey
Selezione musicale dallo studio di Emiliano Maggi
performance

Matteo Nasini, Sette pianeti Juno 6
installazione sonora notturna

domenica 28 settembre

ore 19.00
Emiliano Maggi, Invito all’ascolto vol. I: music for turkey
Selezione musicale dallo studio di Emiliano Maggi
performance

ore 20.00
Corrado Sassi, La vita degli altri
performance

ore 23.00
Matteo Nasini, Sette pianeti Juno 6
installazione sonora notturna

dalle 24.00 in poi
Cesare Pietroiusti, Lasciatemi perdere
Risposte a eventuali quesiti rimasti inevasi
performance

Durante la programmazione è previsto un intervento di Goldschmied & Chiari, orario e giorno incerti.

* le performance si svolgeranno ogni giorno in punti differenti dello spazio e con imprevedibili modalità.

work in progress - there is no place like home,   2014,   Roma

work in progress – there is no place like home, 2014, Roma