Samuele Menin Il salto dei giusti Installazione site specific Foto  Luigi Acerra Courtesy Nowhere Gallery,   Milano

Samuele Menin Il salto dei giusti Installazione site specific Foto Luigi Acerra Courtesy Nowhere Gallery, Milano

Inizia con una buffa filastrocca la delicata e, al tempo stesso, crudissima mostra ‘ Il Salto dei Giusti’ di Samuele Menin – a cura di Rossella Moratto – alla Nowhere Gallery di Milano (fino al 31 gennaio 2014).

“Salto, salto

voglio volare più in alto.

Se non mi rompo il naso,

se non mi rompo il viso,

salto in paradiso.”

Una piroetta e la mostra si guarda con la leggerezza di un salto. Appoggiate tra il pavimento e le pareti, alte pochi centimetri, una serie di lastre di vetro. Dopo aver girato più volte su noi stessi (ricordatevi l’atto del girare, cari artisti), non ci resta che inginocchiarci a terra, non per reverenza (anche se forse sarebbe dovuto), ma per osservare da più vicino le esili e quasi invisibili tracce che solcano le superfici trasparenti. Non è subito chiaro cosa siano queste forme, alcune astratte, molte altre che richiamano figure riconoscibili: forse degli alberi, dei mobili, dei congegni, delle spugne… Un mondo invisibile e sommerso, silenzioso.

Attratta da questa scoperta, indago sulla provenienza di questo immaginario favolistico: i disegni, infatti, mantengono un’approssimazione quasi infantile o, più veritiero, rispondono alla difficoltà di essere tracciati con una punta di diamante su un materiale non propriamente duttile. Da qui i tratti semplificati e le forme abbozzate.

Leggendo il testo che accompagna la mostra individuo la fonte ispirativa di questi ‘fantasmi’: Samuele Menin ha rovistato nell’archivio di una nota rivista italiana, tra recensioni, interviste e saggi, per recuperare ‘i sommersi’, quegli artisti di cui non rimane nemmeno l’ombra. Artisti celebri negli anni ’70, ’80 e ’90 oramai sconosciuti ai più, un tempo prede dell’interesse di curatori, critici e collezionisti, ma ora caduti inesorabilmente nell’oblio. Menin in modo molto poetico, ha recuperato le loro opere, ne ha tracciato un sommario profilo, e ha registrato quest’ultimo sulle lastre di vetro.

L’inevitabile ‘legge della giungla’ dell’arte, dove talento+furbizia+PR si uniscono all’ ‘aria che tira’ (trend), ha come risultato questa altrettanto inevitabile sparizione di artisti. Non è detto che i meno bravi finiscano nel dimenticatoio, anzi, molto stesso una strana legge delle probabilità finisce per premiare i mediocri a discapito di molti eccellenti artisti che per talento+pocafurbizia+zeroPR vengano dimenticati nel grande archivio (o limbo) della non ‘storia dell’arte’. In questo giro di giostra – allegro per qualcuno, decisamente frustrante per tantissimi altri – in pochi si ricordano e rispettano il durissimo lavoro di tutti coloro che lavorano in silenzio, ai bordi del sistema chiassoso dell’arte contemporanea dove a forza di sgomitare, chiocciare, svolazzare, trombettare, si perde di concentrazione: gli artisti imparano a mena dito le regole del sistema, le logiche del doppio salto (senza allenamento ma con altri trampoli), e dimenticano di instillare nel loro lavoro autenticità e xxxxxxxx; i curatori e presunti critici, si beano di presenziare a convegni e approfondire aspetti dell’arte rinchiudendosi molto spesso in stretti (e solipsistici) cerchi amicali; gli editori e direttori di giornali votati all’arte si concentrano chi sull’ultima ondata esterofila chi sullo stilare lista nazional-popolari su chi è il miglior artista, il miglior direttore di museo, il miglior ristorante dove andare nel dopo-opening (?)

Ecco allora dove si colloca quest’opera di Samuele Menin, nel sottilissimo e ambiguo confine tra un indistinto e insensato frastuono e un siderale silenzio. Sta a noi decidere da che parte rivolgere le nostre orecchie. Ben che vada continuiamo a girare…

Accompagna la mostra un e-book è  possibile scaricalo a questo link ?

Samuele Menin Il salto dei giusti Installazione site specific Foto  Luigi Acerra Courtesy Nowhere Gallery,   Milano

Samuele Menin Il salto dei giusti Installazione site specific Foto Luigi Acerra Courtesy Nowhere Gallery, Milano

Samuele Menin Il salto dei giusti Installazione site specific Foto  Luigi Acerra Courtesy Nowhere Gallery,   Milano

Samuele Menin Il salto dei giusti Installazione site specific Foto Luigi Acerra Courtesy Nowhere Gallery, Milano

Samuele Menin Il salto dei giusti Installazione site specific Foto  Luigi Acerra Courtesy Nowhere Gallery,   Milano

Samuele Menin Il salto dei giusti Installazione site specific Foto Luigi Acerra Courtesy Nowhere Gallery, Milano

 

Samuele Menin Il salto dei giusti Installazione site specific Foto  Luigi Acerra Courtesy Nowhere Gallery,   Milano

Samuele Menin Il salto dei giusti Installazione site specific Foto Luigi Acerra Courtesy Nowhere Gallery, Milano