Preview Paolo Gonzato - Mandranova in Residence 2013

Preview Paolo Gonzato – Mandranova in Residence 2013

mandranovainresidence.blogspot.it

Dopo una residenza iniziata a fine agosto, Paolo Gonzato inaugura stasera 7 settembre, la sua mostra presso  Mandranova:   azienda agricola e resort, ubicata sulle colline di Palma di Montechiaro in provincia di Agrigento

Mandranova in residence – a cura di Maria Chiara Valacchi – promuove soggiorni di ricerca e approfondimento in un territorio pregno di pregevoli caratteristiche ambientali, paesaggistiche e storico/architettoniche incentivando le nuove produzioni nei settori delle arti visive e promuovendo lo scambio tra artisti e territorio.

Alcune domande a Paolo Gonzato

ATP: Come stai vivendo l’esperienza della residenza?

Paolo Gonzato:  La caratteristica di questa residenza e’ di vivere il confort, il clima e l’atmosfera di un luogo splendido sviluppando una convivialità genuina con gli utenti e il paesaggio.  Ho organizzato il mio soggiorno con una pratica di studio quotidiana affiancata ad una più leggera di scoperta delle persone, delle situazioni oscure dei monumenti e degli intrighi ed equilibri del paese che forse, non a caso, è il luogo in cui Giuseppe Tommasi  di Lampedusa ha ambientato Il GATTOPARDO , Palma Di Montechiaro.

ATP: Come hai dato avvio al progetto della residenza?

P.G.: Venendo da Pantelleria, dove  avevo realizzato dei lavori di ceramica raku e dei disegni di copia dal vero di vegetali, volevo continuare a leggere il paesaggio attraverso le sue piante  e i suoi fiori. Ho continuato a farmi condizionare dall’elemento naturale che è caratteristica preponderante  degli spazi, spesso abbandonati o brutalmente edificati e sui quali ha il sopravvento.

ATP: A cosa ti sei ispirato in particolare dal luogo?

P.G.: Agavi, palme da dattero, l’albero del pepe rosa e dall’azzurro delle piscine.  Una specie di sensazione di decadenza e immobilismo del paese, quasi come se una vecchia scenografia fosse riempita di personaggi che poco la riguardano andando avanti nonostante tutto.  Ne ‘Il Gattopardo’ l’autore fa dire ad un personaggio una frase significativa:  “Se vogliamo che tutto rimanga com’è , bisogna cambiare tutto”

ATP: Mi racconti come hai sviluppato il lavoro che presenti?

P.G.: Ho campionato i colori delle piante e delle architetture mimandole in strutture tridimensionali di legni da edilizia  dimenticati nei campi.  I quadri ad olio sono eseguiti su superfici plastiche, mischiano livelli e materiali giocando  con la grande pittura fatiscente e all’architettura  del mai finito, un po’ in sospeso.

Paolo Gonzato - Mandranova in Residence 2013

Paolo Gonzato – Mandranova in Residence 2013

Preview Paolo Gonzato - Mandranova in Residence 2013

Preview Paolo Gonzato – Mandranova in Residence 2013