ATPdiary ha selezionato quattro gallerie che fanno parte di New Entries: la sezione di Artissima riservata a giovani gallerie, con meno di cinque anni di attività, presenti per la prima volta in fiera.

Durante le giornate della fiera una Giuria internazionale assegnerà il Premio Guido Carbone, istituito dalla fiera nel 2006. Nel 2013 il premio è stato assegnato alla galleria Antoine Levi di Parigi. Quest’anno la giuria è composta da Adam Budak (curatore indipendente, ex Curatore Arte Contemporanea, Hirshhorn Museum and Sculpture Garden, Smithsonian Institution, Washington), Stefan Kalmár (Direttore Esecutivo e Curatore, Artists Space, New York), Bettina Steinbrügge (Direttrice, Kunstverein, Amburgo) e Laura Viale, artista, in rappresentanza della famiglia Carbone, Bruxelles.

Federica Tattoli ha coordinato le interviste

ANCA POTERASU Gallery, Bucharest

Inaugurata nel maggio 2011, Anca Potera ?u Gallery è uno spazio dedicato all’arte contemporanea e si concentra sul sostegno e la promozione di iniziative artistiche e progetti di curatori rumeni. Nel 2009, Anca Poterasu ha lanciato il Little Yellow Studio, un project space alternativo, che porta un tocco personale e si concentra su mostre tematiche, performance, incontri e discussioni interattive. Nel maggio 2011, la galleria si è trasferita in una nuova location, il Plantelor Street, Bucharest 2, in una antica locanda risalente alla fine del secolo scorso. Il trasferimento segna un passaggio da spazio alternativo a galleria più istituzionale.

Anca Potera ?u Gallery rappresenta artisti established così come   emergenti, e ha lo scopo di metterli nel circuito dell’arte internazionale. Tra gli artisti rappresentati: C ?lin Dan, Daniel Djamo, Donald Simionoiu, Eeva Kukkonen, Florin Mitroi, Gheorghe Rasovszky, Irina Botea, Iulian Bisericaru, Lea Rasovszky, Nicu Ilfoveanu, Oana F ?rca ?, Zoltán Béla

ATP: Che progetto / artista presenterete in occasione di Artissima 2014?

Verrà presentata una personale dell’artista rumeno Daniel Djamo dal titolo A Family Matter. Il giovane artista proporrà   tre differenti lavori: un’ installazione, un notebook rielaborato e un video, uniti da un denominatore comune concettuale ovvero la memoria che l’artista ha del suo passato formativo. Le opere si concentrano sul suo sviluppo come artista partendo dalla prima   giovinezza, manifestando un senso di ordine e uno sguardo gioioso sulla sua vita e sugli scherzi che la vita può giocare su ognuno di noi.

ATP: Quali aspettative avete dalla partecipazione alla fiera?

Ci aspettiamo che sia una fiera d’arte di qualità (questo è ciò che abbiamo sentito dire sulla fiera), di incontrare curatori e critici internazionali, collezionisti e di fare buone vendite. Ultimo ma non meno importante, modestia a parte, ci piacerebbe vincere il premio New Entries, con uno dei più promettente artisti rumeni emergenti, Daniel Djamo.

ATP: Pensate che sia importante, specialmente per una giovane galleria, prendere parte alle fiere in giro per il mondo?

E’ estremamente importante, ancora di più se sei una giovane galleria che viene dalla Romania!

Daniel Djamo,   video -a last year in 114 min,   114 min,  2013,  courtesy of the artist and the gallery

Daniel Djamo, video -a last year in 114 min, 114 min, 2013, courtesy of the artist and the gallery

Daniel Djamo,   video -a last year in 114 min,   114 min,  2013,  courtesy of the artist and the gallery

Daniel Djamo, video -a last year in 114 min, 114 min, 2013, courtesy of the artist and the gallery

: BARIL,  Cluj Napoca, Romania

: Baril è una giovane galleria, fondata nella Paintbrush Factory di Cluj-Napoca nel 2012. Ha iniziato come artist run space e, dopo un anno, è diventata una galleria a tutti gli effetti, basandosi sui progetti e gli artisti esposti durante il primo anno di vita. Il passo successivo è stato quello di sviluppare collaborazioni con altri artisti, con due idee chiare su come farlo. Sono interessati a sviluppare il loro rapporto con gli artisti emergenti internazionali e rumeni, ma anche presentare artisti rumeni affermati. Nel 2013, hanno felicemente partecipato, con Constantin Flondor, alla sezione Back to the Future di Artissima. Altro artista rumeno affermato che fa parte della galleria è   Kinema Ikon, un prestigioso gruppo di video artisti sperimentali (prima del ’90) che ora lavora con la digital art e le tecniche miste.

ATP: Che progetto / artista presenterete in occasione di Artissima 2014?

Quest’anno abbiamo fatto l’application per   la sezione New Entries. Il nostro progetto è quello di mostrare i giovani artisti dal nostro portfolio. E’ molto importante come i loro approcci si relazionano vicendevolmente. Da un pittore geometrico come Maxim Liulca (1977) all’approccio molto concettuale di Mihai Lepure – Gorski (1982.), passando per la poesia di Arantxa Etcheverria (1975) che si manifesta come substrato delle sue strutture geometriche sovrapposte o nei disegni trasparente. Infine Sorin Neamtu (n.1977) che sta praticando un modo versatile di fare arte, lavorando concettualmente con gli oggetti e le loro immagini.

ATP: Quali aspettative avete dalla partecipazione alla fiera?

Ad Artissima, nel 2013, abbiamo avuto una fiera decisamente molto buona in termini di relazioni e vendite. Ci aspettiamo di ripetere la stessa esperienza quest’anno.

ATP:  Pensate che sia importante, specialmente per una giovane galleria, prendere parte alle fiere in giro per il mondo?

Per una giovane galleria è molto importante per farlo. E’ una buona occasione per presentare il nostro programma, i nostri artisti. In caso contrario, sarebbe difficile avere una presenza significativa nel panorama internazionale.

Sorin Neamtu,   : BARIL,   Cluj Napoca,   Romania

Sorin Neamtu, : BARIL, Cluj Napoca, Romania

CAN CHRISTINA ANDROULIDAKI GALLERY, Atene, Grecia

Lo stand della giovane galleria ateniese bene rappresenterà il loro programma e la visione come galleria attraverso una combinazione di   astratto e figurativo e un equilibrio tra gli artisti greci e internazionali. Maria Kriara presenterà una storia della scienza attraverso una serie di disegni estremamente fotorealistici su carta. Tula Plumi presenterà scultura di metallo che ricorda la carta ispirata agli esercizi della scuola del Bauhaus sui materiali e :mentalKLINIK, duo di artisti incredibile dalla Turchia, che lavora su una varietà di mesia presenterà AFFECT, un lavoro video che offusca il confine tra reale, virtuale, immagini in movimento e pittura con un effetto quasi psichedelico e due nuove opere a specchio molto provocatorie da loro serie Profile.

ATP: Che progetto / artista presenterete in occasione di Artissima 2014?

Maria Kriara presenterà una storia della scienza attraverso una serie di disegni estremamente foto-realistici su carta. Tula Plumi presenterà scultura di metallo che simula la carta ispirata agli esercizi della scuola del Bauhaus sui materiali e :mentalKLINIK, duo di artisti incredibile dalla Turchia, che lavora con molteplici media presenterà AFFECT, un lavoro video che offusca il confine tra reale, virtuale, immagini in movimento e pittura con un effetto quasi psichedelico e due nuove opere a specchio molto provocatorie dalla loro serie Profile.

ATP: Quali aspettative avete dalla partecipazione alla fiera?

Siamo molto entusiasti della nostra partecipazione e ci auguriamo che il lavoro di questi artisti super talentuosi venga goduto e apprezzato da un pubblico più ampio possibile durante la fiera.

ATP: Pensate che sia importante, specialmente per una giovane galleria, prendere parte alle fiere in giro per il mondo?

Alcuni anni fa un gallerista si sedeva comodamente nella sua galleria e attendeva che un collezionista entrasse. Al giorno d’oggi tutto il business è composto di fiere. I collezionisti selezionano le fiere che corrispondono al loro budget e gusto e regolarmente le seguono. Il lavoro del gallerista è quindi molto diverso da quello di una volta. Al fine di avere un business di successo oggi la produzione di buone mostre in galleria non è sufficiente. Collezionisti e curatori si aspettano di vederti e scoprire il tuo lavoro e ciò che proponi attraverso le fiere.

Maria Kriara  Untitled,   2014  Drawing  Graphite on paper  80x120cm,   Can Gallery Atene

Maria Kriara Untitled, 2014 Drawing Graphite on paper 80x120cm, Can Gallery Atene

? Last Resort Gallery,  Copenaghen, Danimarca

Last Resort nasce dalla fusione tra Peter Amby Gallery e Henningsen Gallery. Si propone come uno spazio in cui gli sforzi congiunti possono aiutare a promuovere le carriere dei rispettivi artisti anche con la creazione di un forum per le mostre in cui sono in grado di presentare la loro visione condivisa della galleria d’arte contemporanea: un resort per visioni artistiche dalle isole tropicali ai freddi artici. La galleria, che ha sede a Copenaghen in Danimarca, lavora con giovani emergenti,   artisti mid-career ed established che si confrontano con una vasta gamma di media differenti.

ATP: Che progetto / artista presenterete in occasione di Artissima 2014?

Presenteremo lavori di Mikkel Carl (DK), Magni Borgehed (SE), Michael Bevilacqua (US) David Horvitz (US)

ATP: Quali aspettative avete dalla partecipazione alla fiera?

Ci auguriamo di poter espandere la nostra rete e incontrare nuovi interessanti collezionisti, curatori e gallerie che non abbiamo mai incontrato prima. La cosa più importante per noi è l’allestimento del nostro stand, e che i visitatori apprezzino quello che stiamo facendo.

ATP: Pensate che sia importante, specialmente per una giovane galleria, prendere parte alle fiere in giro per il mondo?

Pensiamo che sia molto importante per mostrare la galleria e il nostro programma partecipare alle fiere di tutto il mondo. La nostra sede è a Copenaghen, dove la scena artistica è interessante e fiorente, ma non abbastanza per sostenere una galleria. Confidiamo nelle fiere per incontrare curatori e collezionisti, nonché altri attori del mondo dell’arte. Il semplice fatto di essere una giovane galleria rende la partecipazione alle fiere un’esigenza imprescindibile.

MIKKEL CARL UNTITLED 2014 Anodized Titanium 25 x 20 cm each Courtesy Last Resort,   Copenhagen

MIKKEL CARL UNTITLED 2014 Anodized Titanium 25 x 20 cm each Courtesy Last Resort, Copenhagen