Ognuno dei tre capitoli è stato realizzato in una diversa città europea, grazie al sostegno di tre istituzioni in cui Senatore è stata ospite: il Kunstlerhaus Bethanien di Berlino, il Museo Quad di Derby e il Matadero di Madrid. Marinella Senatore durante l’aprile 2012 è stata inoltre in residenza presso VIR Viafarini-in-residence e con questa anteprima italiana vuole offrire un piccolo ma significativo cameo alla città di Milano. 

Perfect Lives, il primo capitolo della trilogia operistica, ha visto l’artista collaborare con testate giornalistiche e stazioni radio per raggiungere le scuole, gli attori, i danzatori, professionisti e amatoriali, così come gruppi e associazioni di alcuni quartieri della capitale tedesca. Più di 500 persone hanno partecipato alla stesura del libretto d’opera e alla regia del film. I partecipanti provenivano da diversi gruppi, fra i quali una orchestra di autisti di mezzi pubblici in pensione, unioni sindacali e cantanti d’opera professionisti.

Il secondo capitolo della trilogia si intitola The Attic e utilizza la stressa strategia nel coinvolgimento del pubblico, in questo caso i residenti di Derby in Inghilterra, che hanno partecipato a workshop gratuiti tenuti da professionisti, insegnanti e tecnici del posto, per essere formati ad assumere i diversi ruoli necessari alla creazione dei film. La comunità locale intercettata, in questo set come in quello successivo a Madrid, era variamente composta da filmmaker amatoriali, fotografi, gruppi di teatro, attivisti, associazioni locali, artisti… Tutti coinvolti in attività molto diverse fra loro: come membri della crew, attori, cuochi o partecipanti al flashmob. Dopo aver coinvolto circa 15.000 persone nella realizzazione di The Attic Senatore ha lasciato il set e gli equipaggiamenti tecnici a disposizione della gente del posto.

Infine Senatore ha prodotto in Spagna l’ultimo capito della trilogia intitolata Public Opinion Descends Upon the Demonstrators. Anche qui l’artista ha puntato nuovamente al coinvolgimento della comunità e il pubblico è stato testimone dell’intero percorso della produzione. Partendo da sessioni di screenwriting che hanno coinvolto migliaia di partecipanti, l’intero percorso della produzione è stato esposto nel museo Matadero, per essere così accessibile al più ampio pubblico. Anche in questa occasione il set è stato lasciato alla comunità e si sono organizzati numerosissimi workshop curati da professionisti, studenti e tecnici, che hanno fornito le loro competenze alla comunità gratuitamente. In questo modo il progetto ha sollecitato l’attivazione di energie locali e le persone hanno scambiato i propri background, memorie, abilità e competenze.

 

ROSAS,  2012
3 HD videos on Blu Ray Disc, color, sound, 23’, 30’ and 30’ length each chapter
with the participation of 20.000 citizens of Berlin, Derby and Madrid
Produced by Kunstlerhaus Bethanien, Berlin (D), Quad, Derby (UK), Matadero, Madrid (E)

Images from:

1st Chapter: Perfect Lives, Berlin 2012
2nd Chapter: The attic, Derby 2012
3rd Chapter: Public opinion descends upon demonstrators, Madrid 2012

Thanks to © Marinella Senatore