E’ iniziato il 21 e durerà fino a domenica 25 novembre la quinta edizione dello SCHERMO DELL’ARTE, diretto da Silvia Lucchesi, e presentato come “progetto in movimento” unico in Italia e tra i pochi nel mondo che, con molteplici iniziative anche nel corso dell’anno, racconta ed analizza attraverso film, video, installazioni, presentazioni di libri, incontri e workshop, le complesse relazioni tra arte contemporanea e cinema. 

Le sezioni: 

Cinema d’Artista:

Sono stati  The Otolith Group con il bellissimo film visto a dOCUMENTA (13),   The Radiant (Gran Bretagna/Giappone 2012) ad inaugurare il Festival all’Odeon Firenze mercoledì 21 novembre alle ore 21. Realizzato per dOCUMENTA (13), il film è una indagine condotta dalla coppia di artisti londinesi formata da Kodwu Eshun e Anjalika Sagar sul disastro nucleare di Fukushima. Candidati al Turner Prize 2010, protagonisti nel 2011 di importanti personali al Maxxi di Roma e al Macba di Barcellona e in procinto di inaugurare una mostra a Monaco, The Otolith Group saranno ospiti del Festival e risponderanno alle domande del pubblico alla fine della proiezione. 

Venerdì 23 novembre è stato presentato il primo lungometraggio dell’artista vincitrice del Turner Prize Gillian Wearing Self Made (Gran Bretagna 2011) che documenta l’intensa e toccante esperienza di preparazione alla recitazione di un gruppo di sette persone selezionate dall’artista britannica per interpretare un ruolo nel film. Self Made sarà introdotto dall’acting coach Sam Rumbelow, che ha collaborato al progetto e alla lavorazione del film. 

Giovedì 22 c’è stata il talk con Yuri Ancarani e la visione dei due film  l Capo (2010) e Piattaforma Luna (2011).

Sguardi. Film sui protagonisti e le storie dell’arte contemporanea:

Giovedì 22 novembre c’è stata l’anteprima italiana di Garden in the Sea di Thomas Riedelsheimer (Germania/Mexico 2011) che descrive l’affascinante progetto dell’artista messicana Cristina Iglesias di costruire un giardino di cemento immerso nelle meravigliose acque della Baha California. Per vedere il estratto del video  https://vimeo.com/41033406#at=0

Domenica 25 novembre alle 18 Opalka. One Life, One Oeuvre di Andrzej Sapija (Polonia 2011) ritratto dell’artista polacco che ha dedicato l’intera esistenza al progetto “OPALKA 1965/1-?”, tentativo di fermare nelle sue opere lo scorrere del tempo.

Sempre domenica 25 novembre alle 22.30, Unfinished Spaces (USA 2011), in cui i registi Alysa Nahmias e Benjamin Murray descrivono l’ambizioso progetto di Fidel Castro e Che Guevara di realizzare le National Art Schools di Cuba commissionate nel 1961 a tre giovani architetti rivoluzionari ma mai terminate e solo recentemente dichiarate capolavoro architettonico dell’età della rivoluzione cubana. Per vedere il trailer del film https://vimeo.com/19665915

Mobiles

Cango Cantieri Goldonetta ospiterà dal 21 al 25 novembre il progetto Mobiles, attraverso il quale Lo schermo dell’arte propone ogni anno l’opera di un artista internazionale che lavora con le moving images. Il21 aprile c’è stato il tals del’artista franco-armeno Melik Ohanian che ha presento per la prima volta in Italia la video installazione DAYS. I See what I Saw and what I will See realizzata nel 2011 per la Biennale di Sharjah. 

Focus on. Il cinema di Isaac Julien  

Focus on è una novità di quest’anno, dedicata al lavoro del video artista e regista britannico Isaac Julien. Stasera sabato 24 novembre alle 16 al cinema Odeon, Julien sarà protagonista di una conversazione con il pubblico presentata dal regista e critico Heinz-Peter Schwerfel. Seguirà alle 18 la proiezione di tre suoi film: Baltimore vincitore del Gran Premio della Giuria alla Biennale del film sull’arte di Colonia 2003; True North (2004) e The Leopard, presentato nella sezione Orizzonti al Festival del Cinema di Venezia nel 2010. 

Perilprogramma completo e dettagliato:  http://www.schermodellarte.org/

Yuri Ancarani Lo Schermo dell’aere Firenze 2012 Ph. Federica Di Giovanni

 

Otolith Group, The Radiant ©

 

Otolith Group, The Radiant ©

Melik Ohanian_ Days Lo schermo dell’arte Ph. Federica Di Giovanni

 

Melik Ohanian_ Days Lo schermo dell’arte Ph. Federica Di Giovanni

 

Melik Ohanian_ Days Lo schermo dell’arte Ph. Federica Di Giovanni

 

Melik Ohanian_ Days Lo schermo dell’arte Ph. Federica Di Giovanni

 

Garden in the Sea di Thomas Riedelsheimer ©

 

Garden in the Sea di Thomas Riedelsheimer ©

 

Garden in the Sea di Thomas Riedelsheimer ©

Garden in the Sea di Thomas Riedelsheimer ©

 

UNFINISHED SPACES is a feature documentary released in 2011. It tells the story of Cuba’s ambitious National Art Schools project, designed by three young artists in the wake of Castro’s Revolution, is neglected, nearly forgotten, then ultimately rediscovered as a visionary architectural masterpiece.

Il Capo di Yuri Ancarani from ATPdiary on Vimeo.