Live works -  Centrale di Fies - Immagini di repertorio Edizione 2013

Live works – Centrale di Fies – Immagini di repertorio Edizione 2013

Si è tenuta nella mattinata di sabato 29 marzo la presentazione del progetto Live Works Performance Act Award Vol.2, nato dalla collaborazione tra Centrale Fies e Viafarini DOCV A. Centrale Fies è un’ex centrale idroelettrica, ancora parzialmente in funzione, che si trova nel Comune di Dro, in provincia di Trento, e convertita in spazio espositivo, centro di meeting performativi, ambiente di scambi culturali e luogo di eventi legati al mondo dell’arte.

All’incontro di sabato, tenutosi alla Fabbrica del Vapore, Simone Frangi, curatore di Viafarini DOCVA, ci introduce al programma, che “nato l’anno scorso, mette in campo un premio per la miglior performance in ambito italiano, arrivando sino a 300 candidature nazionali e internazionali”. Tra tutti coloro che si proporranno, verranno selezionati nove artisti, e dunque nove lavori (due in più rispetto all’anno scorso). L’edizione dell’anno 2013, è stata vinta da Anne-Sophie Turion e Jeanne Moynot, coppia di performers che, grazie al premio  Live Works, hanno avuto la possibilità di portare avanti la ricerca in una seconda residenza a Centrale Fies di maggior durata a settembre”.

Rispetto all’anno scorso, ci sono state delle modifiche, ravvisabile già nell’aspetto grafico del titolo del programma: da Art Award ad Act Award. “Cambiano i contenuti, non solo la semantica. L’anno scorso eravamo interessati alle pratiche live contemporanee e alla loro evoluzione; ma quest’anno la pratica performativa diventa riflessione sulla performance stessa alla luce della relazione che c’è tra di essa e il reale. ‘Live’, quindi, significa, in questo caso, sia ‘dal vivo’, sia ‘in relazione stretta col mondo reale, la vita’”.

Si vuole quindi osservare e studiare le performance proposte dai partecipanti non solo da un lato teoretico, tutto intriso di concettualismi pedanti, ma alla luce degli atti performativi reali, concreti, che davvero abbiano a che fare con lo spettatore, con noi. “Lo spettro è vasto e finalizzato a permetterci di intercettare un gran numero di pratiche possibili”. La nozione di performance amplia i terreni in cui spandersi e seminare propositi: dalla politica, agli studi di genere, dalle discipline mediche all’arte in senso stretto, “tutto, però, con un potenziale d’azione e d’irruzione nel reale”. Frangi termina il discorso sottolineando che la giuria è tutta intenta a riflettere sulla “natura cangiante del premio”, che ha una struttura liquida, fluida, che cambia in funzione delle risposte e in relazione al premio stesso.

Il direttore della Centrale Dino Sommodossi, invece, ricorda che quest’anno si terrà qui la trentaquattresima edizione dell’incontro dedicato alla performing art, che “è ora la più importante iniziativa della centrale, ma non l’unica. Centrale Fies, in questa collaborazione con Fiafarini DOCVA, si trasforma in residenza creativa, con curatori, artisti, professionisti di diversi generi, luogo creativo di idee innovative, in rapporto col pubblico, con altre realtà”. Aspetto notevole da non sottovalutare è che essa è un luogo indipendente di produzione di cultura e in quanto tale va incontro a “grandissime difficoltà: mancano politiche sulla cultura, ci sono continui tagli ma nessun quadro strategico per far convivere la cultura con la crisi”. Ma Live Works vuole evidenziare il tentativo di percorrere strade nuove, seppur con grande fatica in un contesto generale in cui non è facile muoversi: “il premio”, conclude Sommodossi, “è un pretesto formale per un progetto che possa incidere sulla realtà e far nascere qualcosa di nuovo, in rapporto con artisti e collaboratori vari”.

Concludono l’intervento le parole di Denis Isaia, curatore indipendente e da pochissimo curatore presso MART, e Barbara Boninsegna, art director presso Centrale Fies: “la scelta di inserire Live Works nella programmazione storica della centrale ha un valore molto forte, che significa prendere parte di un momento da anni molto importante a livello nazionale e internazionale e inserirsi in un incrocio fisico ben decifrabile con gli artisti”, afferma la Bonisnegna. I performers selezionati potranno esibire le loro proposte in un arco di dieci giorni – dal primo al 10 luglio 2014 -, in cui verranno messi sotto osservazione la parte di produzione, che rimane il muro portante, i momenti di decompressione e di approfondimento teorico e la relazione che l’artista sa creare con gli spazi naturali che lo circondano. Allo scadere del tempo disponibile, le performance dovranno essere pronte, in modo da essere poi esibite nei tre giorni del 28, 29 e 30 luglio 2014. Viene ricordata la giuria, quest’anno composta da Giorgio Agamben (filosofo italiano), Daniel Blanga Gubbay (ricercatore e docente in filosofia politica per le arti Heinrich Heine University Dusseldorf), Barbara Boninsegna, Simone Frangi, Denis Isaia, Jiri Kovanda (artista), Antonio Marras (fashion designer) e Cristiano Seganfreddo (produttore culturale, direttore generale di Associazione Progetto Marzotto e Direttore scientifico del Corriere innovazione).

“Quello che non vogliamo”, conclude Isaia, “è che la la produzione del progetto dia origine ad un’idea sensazionalistica. Ci interessa la ricerca, anzi un nuovo formato di ricerca, con anche risultati molto ambigui per la performatività, come qualcosa di diverso e di non vincolato dallo spettacolo, ma collegato ad un processo di vita.”

La scadenza del bando è fissata per il 29 aprile.

Report di  Marco Arrigoni

 ? Bando liveworks – ENG.

Live works - Centrale di Fies - Immagini di repertorio Edizione 2013

Live works – Centrale di Fies – Immagini di repertorio Edizione 2013

Live works - Centrale di Fies - Immagini di repertorio Edizione 2013 - Andrea Maurer & Thomas Brandstaetter - Studio 5

Live works – Centrale di Fies – Immagini di repertorio Edizione 2013 – Andrea Maurer & Thomas Brandstaetter – Studio 5

Live works - Centrale di Fies - Immagini di repertorio Edizione 2013

Live works – Centrale di Fies – Immagini di repertorio Edizione 2013

Live works - Centrale di Fies - Immagini di repertorio Edizione 2013

Live works – Centrale di Fies – Immagini di repertorio Edizione 2013