Dal 11 Gennaio al 16 Marzo, presso lo spazio parigino della Galleria Balice Hertling, è visitabile la mostra ALWAYS YOURS. DES OBJETS MANQUÉS. DES MONUMENTS, group show curato dal talentuoso artista francese Neïl Beloufa (b.1985).

Parte subito lanciato, creando un group show con 17 nomi, che spaziano tra arte e cinema, passando per musica, fotografia e moda. Tra gli altri: un carteggio appartenente a Orson Welles e i ritmi reggaeton made in Puerto Rico di Don Omar con la sua Zumba Campaign .

Con il comunicato stampa, un testo veloce nel quale i pensieri si alternano schematici, rapidi e tutto sembra avere un tono scanzonato Neïl Beloufa introduce la sua mostra come una creazione estemporanea, nata da un buco nella programmazione della galleria, in cui molti dei lavori sono tutt’ora mancanti e arriveranno a mostra già in corso.

Il fallimento sembra essere la cupola sotto la quale dare un senso al tutto e lo strumento da usare per decifrare il valore dei lavori. La mostra diventa un mezzo con il quale rivalutare la cultura attuale, annegata da un eccesso di informazioni che producono un’overdose di immagini incerte.

Neïl Beloufa indaga il valore della comunicazione, mettendolo in discussione: analizza immagini, figure, ruoli e miti; ne concepisce il fallimento in un mondo mediatizzato e rivolge lo sguardo a quell’appiattimento della comunicazione per il quale ogni informazione raggiunge il proprio limite di unicità, perde il suo carattere particolare lasciando spazio  a quello generale.

Prendendo in prestito un concetto della teoria dei segni e profanandolo, si potrebbe dire che il lavoro di Beloufa si avvicina molto all’idea di entropia nella teoria dell’informazione che quantifica l’incertezza presente in un segnale aleatorio.

Utilizzando l’incertezza come un velo, nei suoi film e nelle sue installazioni l’artista produce nuove narrazioni stimolando lo spettatore attraverso le supposizioni, i pregiudizi e le fantasie che sorgono quando non vengono date informazioni certe.

In The Analyst, the researcher, the screenwriter, the CGI tech and the lawyer (2011), partendo da alcune riprese aeree realizzate da un elicottero della polizia all’inseguimento di un furgone, Beloufa chiede a cinque persone di dare la loro versione di quello che vedono e di motivarlo secondo il proprio punto di vista, senza essere a conoscenza di alcuna informazione, se non di quelle date dalle immagini stesse: cinque diversi racconti dove le uniche cose che davvero sembrano contare sono la probabilità e la supposizione.

Sono metanarrazioni che si muovono fra verità e finzione, dove la re-interpretazione e l’immaginazione diventano le colonne portanti di un nuovo tipo di informazione.

« La mia più grande preoccupazione era come chiamarla. Pensavo di chiamarla informazione, ma la parola era fin troppo usata, così decisi di chiamarla incertezza. Quando discussi della cosa con John Von Neumann, lui ebbe un’idea migliore. Mi disse che avrei dovuto chiamarla entropia, per due motivi: “Innanzitutto, la tua funzione d’incertezza è già nota nella meccanica statistica con quel nome. In secondo luogo, e più significativamente, nessuno sa cosa sia con certezza l’entropia, così in una discussione sarai sempre in vantaggio »  Claude Shannon.

Neïl Beloufa, b.1985, francese, di origine algerina, vive e lavora a Parigi. Lavora con Balice Hertling, Paigi, François Ghebaly Gallery, Los Angeles e in Italia con la galleria Zero…, Milano.

Tra gli artisti presenti nel progetto COOKIE&LUZ, Neïl Beloufa è  il primo di cui abbiamo deciso di approfondire il lavoro attraverso questa nuova serie di rubriche settimanali per  Art Text Pics.

ALWAYS YOURS. DES OBJETS MANQUÉS. DES MONUMENTS, Balice Hertling, Parigi.

Curated by Neïl Beloufa

Dal 11/01/2013 al 16/03/2013.

In mostra: Özlem Altin,  Jeremy Bailey,  Camille Blatrix,  Dorian Gaudin,  Sayre Gomez,  Christophe Herreros,  Joel Kyack,  Elizabeth Lennard,  Daniel Pommereulle,  Jory Rabinovitz,  Nicolas Tubéry,  Andra Ursuta,  Stéphane Vigny,  Steven Meisel,  Don Omar,  Keith Haring,  Orson Welles

ALWAYS YOURS. DES OBJETS MANQUÉS. DES MONUMENTS,   group show  Neïl Beloufa,   Galleria Balice Hertling

ALWAYS YOURS. DES OBJETS MANQUÉS. DES MONUMENTS, group show Neïl Beloufa, Galleria Balice Hertling

ALWAYS YOURS. DES OBJETS MANQUÉS. DES MONUMENTS,   group show  Neïl Beloufa,   Galleria Balice Hertling

ALWAYS YOURS. DES OBJETS MANQUÉS. DES MONUMENTS, group show Neïl Beloufa, Galleria Balice Hertling

ALWAYS YOURS. DES OBJETS MANQUÉS. DES MONUMENTS,   group show  Neïl Beloufa,   Galleria Balice Hertling

ALWAYS YOURS. DES OBJETS MANQUÉS. DES MONUMENTS, group show Neïl Beloufa, Galleria Balice Hertling

ALWAYS YOURS. DES OBJETS MANQUÉS. DES MONUMENTS,   group show  Neïl Beloufa,   Galleria Balice Hertling

ALWAYS YOURS. DES OBJETS MANQUÉS. DES MONUMENTS, group show Neïl Beloufa, Galleria Balice Hertling