John Kleckner - My Building Disappeared,   Bad New Business Gallery,   Milano 2013

John Kleckner – My Building Disappeared, Bad New Business Gallery, Milano 2013

ATPdiary ha incontrato l’artista statunitense John Kleckner in occasione della sua mostra personale alla galleria Bad New Business di Milano. La mostra – a cura del gallerista Francesco Pantaleone e della curatrice Agata Polizzi – presenta un serie di collage realizzati alcuni anni fa durante la residenza palermitana dell’artista, accanto a realizzazioni più recenti. Incuriosiscono i 12 collage su vinile. Scopriamo che l’artista avrebbe voluto far installare un impianto stereo in galleria per poter suonare un verso dei vinili, quello rimasto integro, dunque suonabile.

Una fitta trama di analogie e rimandi visivi lega le opere: immagini pop, ritagli di giornali, disegni eseguiti nei minimi dettagli, pennellate controverse e istintive, fotografie e figurine, visioni macabre accanto a spaccati allegri e vivaci. Confusi e incastrati, i tanti puzzle che animano le superfici delle opere di Kleckner uniscono il caso contemporaneo con l’altrettanto caotico mondo interiore dell’artista. Molti i rimandi alla cultura italiana. L’artista  ci racconta della sua residenza a Palermo presso lo spazio siciliano di Francesco Pantaleone, dove, per due mesi, per quanto superficialmente, è venuto in contatto con la cultura italiana e siciliana in particolare; andando per mercatini o rigattieri, negozi di antiquari e di libri usati, ha raccolto molto materiale che poi ha utilizzato per i collages.

“Spesso mi sono ritrovato”, ci ha confessato, “a comperare libri su argomenti ricorrenti come la paleontologia, il mondo dei dinosauri, l’archeologia, la scienza e  l’astronomia ecc. anche se ne posseggo già tanti. E’ come se trovassi sempre e solo cose su quell’argomento – forse sono loro a trovare me. Considero la mia pratica artistica come una raccolta di pezzi di un grande puzzle che devo ricostruire e ricomporre, anche diversamente a seconda del momento.”

Anche a Berlino – città dove attualmente vive e di cui si è innamorato – ha compiuto la stessa esperienza di Palermo: si è immerso letteralmente nella città, nella sua atmosfera, per registrarne l’umore, i colori, gli stimoli visivi ed esistenziali. Mentre a Palermo ha raccolto soprattutto giornali, immagini su carta, libri, a Berlino è andato a caccia di dischi in vinile, attratto dalle copertine, dai nomi strani di alcuni gruppi sconosciuti o da vecchi album di nomi molto noti come Siouxsie and the Banshees. Le canzoni di questi ultimi, racconta, “non hanno un significato particolare, se non riportandolo per qualche strana connessione a ricordi e dettagli della mia vita, che inevitabilmente si intersecano con momenti artistici e culturali vissuti da tante altre persone.”

Perché hai privilegiato la forma artistica del collage? “Il collage è, a mio parere, la tecnica artistica principe del ‘900. Moltissimi grandi artisti si sono misurati con questa tecnica e le sue infinite possibilità di combinazione hanno sempre sortito un effetto straordinario. Se penso al concetto del puzzle, è inevitabile renderlo metafora di una sorta di composizione esistenziale, che ha a che fare con la memoria e i ricordi.” Ogni opera, spiega, è stata installata in mostra seguendo un percorso molto preciso e attentamente studiato: linee che si congiungono, colori che mi mescolano, forme che si richiamano nello spazio ecc. Accanto a stampe e ritagli trovati, si intravedono molti altri dettagli eseguiti dalla sua stessa mano, parti che si mimetizzano perfettamente con la carta stampata (ma che tradiscono la loro fattura essendo evidenti gli strati di pittura spesso densa e grumosa).

“Quando unisco diversi pezzi di collage, ma sento che nella composizione manca qualcosa, agisco con degli interventi manuali, con degli inserti di pittura, dei disegni, delle campiture informali a cui, grazie a precisi tagli, do una forma e completo così la mia idea di composizione.

(Ha collaborato Martina Odorici)

? CS Bad New Business Gallery Milano

John Kleckner - My Building Disappeared,   Bad New Business Gallery,   Milano 2013

John Kleckner – My Building Disappeared, Bad New Business Gallery, Milano 2013

John Kleckner - My Building Disappeared,   Bad New Business Gallery,   Milano 2013

John Kleckner – My Building Disappeared, Bad New Business Gallery, Milano 2013

John Kleckner - My Building Disappeared,   Bad New Business Gallery,   Milano 2013

John Kleckner – My Building Disappeared, Bad New Business Gallery, Milano 2013