Quotes from the Left Left hand - Exhibition view Razvan Botis,   Stefano Calligaro,   Courtesy l'artista e Galleria Massimodeluca,   Mestre

Quotes from the Left Left hand – Exhibition view Razvan Botis, Stefano Calligaro, Courtesy l’artista e Galleria Massimodeluca, Mestre

Il 5 Giugno ha inaugurato Quotes from the Left Left hand”, collettiva curata da Stefano Calligaro presso la galleria Massimodeluca con opere di 6 artisti provenienti da Italia, Romania e Portogallo: Razvan Botis e Stefano Calligaro (Galleria Sabot); Ana Manso e Pedro Neves Marques (Galleria Umberto Di Marino); Giovanni Sartori Braido ed Elisa Strinna (Galleria Massimodeluca).

“L’idea di organizzare una mostra sul LINGUAGGIO – tutto in maiuscolo per evitare di concentrarla troppo ed esclusivamente sul linguaggio scritto – mi girava già da un po’ in testa, così come l’idea di confrontare i metodi di lavoro più matematici e didattici con quelli autodidattici e istintivi in cui regole o schemi non si appropriano direttamente del processo creativo”, ci racconta Stefano Calligaro. “LINGUAGGIO significa per me principalmente la capacità di costruire un codice. Che poi sia scritto, visivo o sonoro, questo non conta, così come non conta il fatto che tale codice sia in grado di narrare, comunicare o informare”.

Il titolo della mostra nasce dal testo “On knowing, essays for the left hand” di Jerome Bruner (1979), che analizza il legame tra conoscenza e forme del linguaggio, compreso quello artistico, attraverso l’affascinante metafora della mano sinistra, che tradizionalmente rappresenta il potere dell’intuito, dell’immaginazione e della spontaneità, alla ricerca di una mediazione con la razionalità e la tecnica identificati nell’attività della mano destra.

“Il linguaggio espresso “dalla mano sinistra” è un linguaggio inarticolato, che non cerca dettagli e descrizioni, ma spontaneità”, precisa Stefano Calligaro. “Ognuno degli artisti selezionati per questa mostra lavora in modo personale e diverso con il linguaggio, producendo poetiche e narrazioni differenti che si traducono naturalmente anche in una pluralità di scelte stilistiche. Il risultato è un miscuglio linguistico che non per forza comunica, ma che di certo trasmette grazie a un bagaglio visivo di codici, gesti, azioni e segni che rifiutano la retorica del concetto e si manifestano invece in tutta la loro imprecisione e nel loro disordine, che non sono altro che le diversità dialettiche che stanno alla base di ogni pensiero”.

La mostra rimarrà aperta fino al 25 Luglio.

Quotes from the Left Left hand - Elisa Strinna,   Sulla Natura Morta,   2013 Installazione di materiali vari Serie Senza Titolo,   frutta,   piante,   legno,   metallo Courtesy Galleria Massimodeluca

Quotes from the Left Left hand – Elisa Strinna, Sulla Natura Morta, 2013 Installazione di materiali vari Serie Senza Titolo, frutta, piante, legno, metallo Courtesy Galleria Massimodeluca

Quotes from the Left Left hand - Exhibition view Ana Manso,   behind,   behind,   behind 2014 - Caro silenzio,   S o Z?,   2014 Courtesy Galleria Umberto Di Marino

Quotes from the Left Left hand – Exhibition view Ana Manso, behind, behind, behind 2014 – Caro silenzio, S o Z?, 2014 Courtesy Galleria Umberto Di Marino

Quotes from the Left Left hand - Pedro Neves Marques View of the campus (front),   the historic centre of St. Gallen and the Alpstein Mountains,   2011 Courtesy Galleria Umberto Di Marino

Quotes from the Left Left hand – Pedro Neves Marques View of the campus (front), the historic centre of St. Gallen and the Alpstein Mountains, 2011 Courtesy Galleria Umberto Di Marino