Maurizio Cattelan Cesena 47 – A.C. Forniture Sud 12 1991 Courtesy Maurizio Cattelan’s Archive

Maurizio Cattelan Cesena 47 – A.C. Forniture Sud 12 1991 Courtesy Maurizio Cattelan’s Archive

www.iconicaforoitalico.it ?

Inaugurano oggi domenica 8 e lunedì 9 un trittico di mostre presso il Foro Italico di Roma, curate da Bartolomeo Pietromarchi, per celebrare la ricorrenza dei 100 anni del CONI, volte a trasmettere i valori dello sport attraverso la cultura: si parte oggi con il progetto di arte pubblica “Iconica”, co-curata da Pietromarchi con Maria Alicata, che hanno invitato oltre 60 artisti a presentare un lavoro inerente il tema dello sport e dei suoi valori. Le opere saranno allestite su pannelli di grandi dimensioni (140×210 cm) e predisposte ciascuna su un palo dell’illuminazione stradale, lungo un km circa, nel tratto del Lungotevere che si snoda dal Ponte della Musica Armando Trovajoli fino a Ponte Milvio. Per circa quattro mesi, sino al 21 settembre 2014, il Tevere di fronte al Foro Italico si trasformerà così in un “viale delle arti” dedicato all’interpretazione iconografica delle discipline sportive e dello sport in generale. Gli artisti invitati comprendono autori affermati come Abramovic, Cattelan, Kentridge, Geers, Pistoletto, Zorio, Chia, Lucy+Jorge Orta, Toderi  fino a giovani come Arena, Ra di Martino, Kronenberg, Perrone, Tuttofuoco, Trevisani, Raparelli, Piangiamore, Maloberti, Nasini.

? CS CONI 100 – ArtePubblica – ICONICA

Sempre Domenica 8 si svolgerà “12h”, l’installazione sonora di Donato Dozzy presso il Ponte della Musica Armando Trovajoli. 12h avrà la durata di una settimana ed è stata ideata per sonorizzare l’intera struttura del ponte,  immergendo l’architettura in un paesaggio acustico denso di suggestioni e di riferimenti culturali e musicali. Durante l’arco di dodici ore al giorno, dalle 10.00 alle 22.00, la “musicalizzazione” permetterà al pubblico di fare un’esperienza inedita del luogo e del paesaggio che lo circonda.

? CONI 100 Installazione Sonora – 12h Donato Dozzy

Chiude Lunedì 9 l’inaugurazione della personale di Titina Maselli “Essere in movimento” (fino al 27 Luglio). Essere in movimento è la prima grande mostra dedicata all’artista dopo la sua scomparsa incentrata, come sottolinea il titolo, sulle opere con soggetti sportivi che Maselli elabora,  fin dalla fine degli anni Quaranta e per quasi cinque decenni, a partire da immagini di calciatori, ciclisti e pugili colti nel pieno dell’azione. Tra i primi a rileggere in chiave critica il Futurismo e a subire il fascino della città in espansione, Titina Maselli sintetizza sulla tela le energie vitali di queste figure e la loro contrapposizione, dando misura del moderno contesto metropolitano, con le sue dinamiche e rituali, ma anche gli scontri e le accelerazioni. La retrospettiva, comprendente più di 40 lavori, copre l’intera carriera della pittrice, con opere concepite negli anni ’40 fino alle all’ultimo periodo produttivo.

? CS CONI 100 – Casa Delle Armi – mostra TitinaMaselli

Fabio Mauri Che cosa è il fascismo 1971 Courtesy Studio Fabio Mauri,   Roma

Fabio Mauri Che cosa è il fascismo 1971 Courtesy Studio Fabio Mauri, Roma

Elisabetta Benassi Senza titolo (459 Metri di campo arato) 2005 Courtesy l’artista e Magazzino d’Arte Moderna,   Roma

Elisabetta Benassi Senza titolo (459 Metri di campo arato) 2005 Courtesy l’artista e Magazzino d’Arte Moderna, Roma

Titina Maselli Città 1985 Acrilico su tela | Acrylic on canvas 200 x 250 cm Collezione privata | Private collection,   Roma

Titina Maselli Città 1985 Acrilico su tela | Acrylic on canvas 200 x 250 cm Collezione privata | Private collection, Roma