‘Scelgo di lavorare l’alluminio perché è un materiale che può essere modellato nel modo in cui ne ho bisogno per utilizzare appieno il mio linguaggio, da una posizione quasi di regista. Si può fare molto con l’alluminio perché è un metallo malleabile. La mia opera fa riferimento al corpo umano nelle sue proporzioni; ad esempio l’altezza di Bloated è pari alla mia in piedi, 153 cm. Sulla sedia a rotelle sono alta 123 cm.’ Angela de la Cruz

Le sculture di Angela de La Cruz sono oggetti ambigui. Prendere come unità di misura il proprio corpo, replicarne le dimensioni attraverso della materia inanimata, induce a pensare che l’artista cerca nell’arte una forma di trascendenza, sublimando la propria fisicità. La Cruz racconta che le sue opere sono ‘come sull’orlo di qualcosa’, come se fossero intransito da una forma e un’altra. I referenziali cubi e parallelepipedi del Minimalismo, diventano per lei degli sghembi e informi volumi reduci da implosioni e scoppi. L’aspetto performativo di queste opere si giustifica come continuo tentativo dell’artista di mettere alla prova i materiali. Costruiti degli involucri in alluminio, l’artista ne deforma e forza la capacità volumetrica. Un’opera come Stuck (Blue), dimostra con prepotenza, l’energia misteriosa dello spazio. Dal cortile, vedere questa ‘fuoriuscita’ di materiale informe, da l’idea che una forza spinga dall’interno verso l’esterno per uscire.

Anche nelle opere in galleria – tutte caratterizzate dal colore bianco – si ha la sensazione che qualcosa dentro ai cubi spinga per uscire. I titolo stessi delle opere, si fanno semplici indicatori: bloccato, incastrato, stretto, gonfio (stuck, bloated, burst, tight…).

“In queste sculture vi è l’immagine della superficie e anche di tutto ciò che sta al di sotto. Sono pezzi che contengono una certa aggressività ma che tuttavia si trovano anche in una sorta di stato di calma.” Angela de la Cruz

Angela de la Cruz,   Burst - Courtesy,   Lisson Gallery,   London (installation view)

Angela de la Cruz, Burst – Courtesy, Lisson Gallery, London (installation view)

Angela de la Cruz Stuck (Blue),   2010 Oil and acrylic on canvas 259.1 x 137.2 x 38.1 cm (approx.) © the artist; Courtesy,   Lisson Gallery,   London

Angela de la Cruz Stuck (Blue), 2010 Oil and acrylic on canvas 259.1 x 137.2 x 38.1 cm (approx.) © the artist; Courtesy, Lisson Gallery, London