Fabio Roncato, Momentum

Tentativo riuscito quello proposto dalla Domingo Communication: in occasione della ventesima edizione del “Domingo Communication Press Day (DCPRESSDAY, ndr), l’agenzia di comunicazione ha ospitato “EVIDENCE(D) – A High-Level Perception”.

Grazia alla curatela di Stefano Coletto, ha preso avvio – negli spazi di Via G.Sirtori 25 a Milano –  un percorso narrativo esperienziale focalizzato sull’arte contemporanea. Il progetto, in collaborazione con Stefano Coletto, Marignana Arte e Renata Fabbri, vede come protagonisti tre artisti contemporanei – Arthur Duff, Fabio Roncato e T-yong Chung – perfetti per raccontare la connessione autentica tra spazio, opera, abiti e pubblico.

“Stiamo introducendo una nuova percezione con gli interventi artistici, per costruire una comprensione high-level del luogo, nel luogo. Le espressioni artistiche si innestano nel percorso di presentazione degli abiti, in cui l’ospite si aspetta una azione finalizzata, ma si trova ad esplorare l’inatteso.” Spiega Stefano Coletto.

T-YONG CHUNG, untitled – social room

Una percezione high-level attiva le parti più evolute del nostro cervello, svegliando sinapsi dormienti, producendo nuovi significati, insegnandoci a guardare e pensare diversamente.
Introduciamo una nuova percezione della Moda con la qualità dell’esperienza dell’arte contemporanea.

Tre piani, tre ambienti, ospitano altrettanti artisti con le loro sculture: Arthur Duff, Fabio Roncato, T-yong Chung.
Si incontrano forme, materie, azioni, parole con connessioni inusuali, stimolo alla condivisione di una esperienza che interroga il corpo, la mente i sensi, trasformandoli.
Appagati dalla quotidianità, rischiamo di vedere senza percepire, senza capire. I dubbi, gli scarti percettivi, la deviazione dal consueto allenano il cervello. Se l’inatteso è il nostro futuro, si tratta di essere pronti rispetto a quello che vivremo domani.

Evidence è lo strumento che introduce questa possibilità, ne è la prova.
(da CS)
L’esposizione sarà aperta al pubblico su appuntamento (press@domingocommunication.com) fino al 31 gennaio 2020.

ARTHUR DUFF