Inaugura entro pochi giorni la personale di Elisa Sighicelli, Storie di Pietròfori e Rasomanti,  a cura di Denise Maria Pagano. Il luogo che ospita la mostra dal 30 Maggio al 22 Settembre 2019, è tra le rare case-museo di Napoli, divenuta dal 2010 anche Villa Pignatelli-Casa della fotografia.
Il museo  diventa, con la mostra della Pignatelli, uno spazio di riflessione sulla fotografia come forma espressiva, ma non solo, da spazio alla conoscenza di autori e tendenze della fotografia contemporanea a livello internazionale.

Da sempre, Elisa Sighicelli porta avanti con la sua ricerca un spettro eterogeneo di temi importanti bell’ambito della storia dell’arte: la rappresentazione, le ambiguità del vedere e l’impossibilità di non vedersi, e il ruolo della fotografia – oggetto, soggetto, strumento, metafora – in un processo che pone domande fondanti.

Le fotografie della serie Storie di Pietròfori e Rasomanti costituiscono il nuovo e secondo episodio della ‘trilogia sugli spazi’ dopo Palazzo Madama a Torino e prima dell’intervento al Castello di Rivoli su Villa Cerruti:  un terzetto di perlustrazioni che mirano a pensare l’architettura come la ‘quarta parete’ della fotografia, ossia un modo di mettere in questione i limiti del mettere in scena le immagini nello spazio costruito.

Le trentacinque opere, quasi interamente realizzate per l’occasione, si dispiegano lungo otto sale della villa e sono tutte accomunate dal ruolo della fotografia come materiale, prima che come medium.

Elisa Sighicelli, Untitled (7056), 2018 136 x 184 x 4 cm stampa UV su travertino
Elisa Sighicelli, Untitled (9427), 2019 160 x 143 cm Fotografia stampata su raso

Una parte della mostra è incentrata su fotografie della collezione di Villa Pignatelli e della sua architettura. Altri lavori, invece,  provengono da luoghi cruciali della bellezza  partenopea, dal Museo Archeologico a Villa Floridiana, fino alla chiesa del Gesù Nuovo.

Nelle parole dell’artista torinese si rinviene il senso profondo di questa esposizione: ‘’Nelle fotografie di Villa Pignatelli ho focalizzato la mia attenzione su alcuni dettagli della collezione del Museo e della decorazione interna della Villa. Ma c’è anche una fuga verso l’esterno, aldilà delle mura dell’edificio, con forme e materiali provenienti dal mondo dell’estetica classica, romana e rinascimentale: una delle chiavi di lettura del mio lavoro è infatti la corrispondenza tra il soggetto delle fotografie e il supporto su cui sono stampate. In un mondo contemporaneo di immagini virtuali, mi interessa restituire la composita tattilità delle immagini e la loro tangibilità in uno spazio reale’’.

Elisa Sighicelli – Storie di Pietròfori e Rasomanti
30 Maggio – 22 Settembre 2019
Museo Pignatelli – Riviera di Chiaia, 200 Napoli

Elisa Sighicelli, Untitled (6891), 2019 80 x 100 x 4 cm stampa UV su marmo