Mario Ayala – kaleidoscope Spazio Maiocchi

Spazio Maiocchi è un luogo di sperimentazione in cui arte, design e moda si ibridano per dar vita a nuove esperienze artistiche e culturali. Insieme a KALEIDOSCOPE, magazine dall’approccio editoriale e curatoriale estremamente interdisciplinare, viene inaugurato questo nuovo progetto Instagram. Il magazine, infatti, traduce le proprie ricerche nella programmazione di Spazio Maiocchi: uno spazio aperto alla creatività dei giovani artisti emergenti. KALEIDOSCOPE ha commissionato ad artisti di diverse generazioni e paesi dei “manifesti” virtuali destinati alle “pareti” dello spazio. Gli artisti, che praticano vari media, potranno, in questo modo, creare un dialogo e uno scambio creativo attraverso i Billboard pubblicati su Instagram. In maniera ironica, si riflette su quello che sarà il ruolo delle istituzioni culturali, andando oltre la dimensione fisica per abbracciare sempre di più una dimensione “social”, telematica e virtuale.

Primo protagonista internazionale a cui viene commissionato il Digital Billboard è Mario Ayala. Classe 1991, vive e lavora a Los Angeles (California), prediligendo la pittura e la scultura. Le sue origini latine e l’identità latina vengono indagate nei suoi lavori, a partire dalla scelta dei materiali e delle immagini – pop e stereotipate – che identificano i latinoamericani. Ne è esempio la scelta dell’aerografo, strumento utilizzato per realizzare decorazioni e immagini sui cofani delle auto e dei camion: affascinato dal mestiere del padre – truck driver – Ayala ripropone nei suoi lavori l’immaginario colorato, religioso e iconico di questo universo. Per KALEIDOSCOPE, realizza un Billboard che ironizza sulla comunicazioni ai tempi dei mass media: il termine “Breaking News” si staglia su uno schermo che sta andando in frantumi. Sullo sfondo un orologio, frammenti di parole e un’impronta di una mano: ad emergere, tuttavia, è un paio di occhi azzurri che ci fissano incessantemente, senza sapere se ci stiano chiedendo aiuto o donando conforto. Anche in questo caso i colori, tra i toni del rosso e il viola, risultano brillanti, squillanti ed estremamente pop.

Il secondo Digital Billboard è quello di Tobias Zielony, fotografo e video artista di base a Berlino. Avvicinatosi alla fotografia per passione – condivisa con il padre fin dall’infanzia – è noto per le sue fotografie che rappresentano dei giovani ai margini della società e in aree urbane degradate, contraddistinte dall’attesa. I suoi ritratti si caratterizzano per polarità: vicinanza e distacco, verità e finzione, posa e spontaneità. Il Billboard realizzato mette in evidenza tali caratteristiche: la figura ritratta è una giovane donna a mezzo busto, posta di fronte ad una saracinesca abbassata, mentre si copre, con la mano tatuata, un solo occhio. Fotografia concettuale e documentaristica si incontrano, così come l’io incontra il sociale.

Per scoprire i prossimi Billboard, sarà sufficiente visitare la pagina Instagram di Spazio Maiocchi o quella di KALEIDOSCOPE.