Cerith Wyn Evans Neon Forms (After Noh I), 2015 (detail) Courtesy of the artist; White Cube and Pirelli HangarBicocca. Photo: Agostino Osio

#ArtToThePeople è l’hashtag che da anni segna l’attività di comunicazione di Pirelli HangarBicocca. In questo periodo di chiusura forzata e necessaria il tradizionale racconto digitale delle mostre e degli eventi si amplia con contenuti nuovi ogni giorno dedicati all’arte e alla cultura contemporanea. Un palinsesto digitale diffuso tramite tutti i canali e profili digitali e suddiviso in quattro sezioni principali dedicate alla musica (Pirelli HangarBicocca è tra le poche realtà culturali a sfruttare una piattaforma come Spotify), al public program, agli approfondimenti e ai laboratori per il pubblico più piccolo.

Cosa

Art To The People

Quando

Dal 17 marzo

Piattaforma

Pagina Facebook, profilo Instagram, Twitter e Spotify

L’iniziativa

Sono quattro i format lanciati da Pirelli HangarBicocca, ciascuno caratterizzato dal proprio hashtag, e diffusi attraverso Instagram, Instagram Stories, Facebook e Twitter.

#Playlist è il nuovo profilo creato dalla fondazione milanese su Spotify dove artisti e personalità legate alla nostra istituzione condivideranno con il pubblico playlist della loro musica di riferimento e il loro immaginario sonoro. Al public program che da sempre accompagna le mostre in programma è dedicato #AskTrisha, la serie di incontri digitali con l’artista Trisha Baga per introdurre il pubblico nel suo universo fatto di reale e digitale, surrealismo e quotidianità. L’artista americana, insieme a Cerith Wyn Evans e Anselm Kiefer, è la protagonista anche del format dedicato ad “Approfondimenti e Street View Google Arts & Culture” focalizzato sulle mostre più attuali e sull’opera permanente di Anselm Kiefer. Sezione con la quale verranno divulgati i contenuti del Video Channel di Pirelli HangarBiocca con video interviste ad artisti e curatori, making of dei progetti espositivi, documentazione di concerti, sound performance, visite e conferenze. Alla piattaforma Google Arts & Culture, è affidata la possibilità della Street View a 360° che permette di esplorare l’opera permanente “I Sette Palazzi Celesti” di Anselm Kiefer e passeggiare virtualmente tra le installazioni luminose di Cerith Wyn Evans.


Per leggere le altre iniziative digitale CouchArt