Per la prima volta dal 2008 i palazzi, le strade e le piazze di Reggio Emilia non ospiteranno le mostre e gli eventi di Fotografia Europea. Per colmare il vuoto lasciato dalla cancellazione dell’evento internazionale dedicato alla fotografia, la Collezione Maramotti ospiterà sulle proprie pagine social, un racconto per immagini e parole delle mostre presentate in collezione proprio in occasione del festival. Un viaggio nella storia dei progetti della Collezione che si arricchisce tramite il digitale di appuntamenti con artisti, approfondimenti e un “dono” dell’Atelier dell’Errore, il laboratorio di Arti Visive progettato da Luca Santiago Mora per la Neuropsichiatria Infantile attivo dal 2002.

Cosa

#iorestoacasa con Collezione Maramotti

Quando

Cadenza non dichiarata

Piattaforma

Pagina Facebook, profilo Instagram, canale YouTube e sito web

L’iniziativa

Collezione Maramotti trasforma questo periodo di chiusura forzata, iniziato proprio in corrispondenza dell’inaugurazione della mostra Two Thoughts di Svenja Deininger, per raccontare attraverso le piattaforme digitali la propria storia e la propria missione. Una narrazione per immagini e parole che ripercorre i progetti realizzati in questi anni dalla Collezione, i suoi protagonisti e i suoi contenuti. Agli artisti e alle loro opere è dedicata la rubrica #paroledartista con la quale sono gli artisti stessi a raccontare le proprie opere attraverso brevi letture. Particolare attenzione è rivolta a tutte le mostre ospitate dalla Collezione in occasione di Fotografia Europa, dal 2008 all’ultima edizione del 2019, la cui narrazione è affidata alle immagini d’archivio.

Ad anticipare le iniziative digitali è stato l’AntiVirusCoronaVirus (AVCV01), l’immagine-medicina molto speciale realizzata all’interno dell’Atelier dell’Errore, laboratorio delle arti ad alta visionarietà, e che i giovani artisti dell’Atelier hanno messo a punto per difendersi da tutte le paure, gli sconforti e le quarantene interiori ed esteriori di questi tempi. Un’immagine-talismano accompagnata da un vero e proprio libretto illustrativo che ne indica le modalità e le posologie specifiche.