Christian Frosi, Galleria Zero, Milano, The Independent. Foto tratte dal blog Art Fag City


“AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH vivrebbe una vita speciale per questo suo nome.. anzi per questa perfetta continuita? tra il suo nome e il suo cognome… questo lo porterebbe a riflettere in modo leggermente diverso sulle cose che lo circondano, si sentirebbe forte di una piccola responsabilita?. Comincerebbe ad annotare cio? che il proprio nome
bizzarro provoca nel mondo: tentennamenti, problemi burocratici, attacchi di panico, ira, fastidio, simpatia, amore…niente di nuovo. La gente si ammazza, ti muore davanti agli occhi e tu ti chiami cosi?. Potrebbe aprirsi un varco tra gli invitati alla Festa di Gerald, organizzata da Robert Coover, e scontrarsi col poliziotto che tenta goffamente di stabilire l’ora del delitto raccogliendo gli orologi di tutti gli invitati. AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH saprebbe cosa farsene di tutti quegli orologi. “Sono sicuro che Coover ha previsto questa possibilita?”. “Come Abel Ferrara? Quando si annoia di girare e a meta? film usa William Dafoe come un timbrino? Come una tag? Li in mezzo c’e? spazio per chiunque!” “La stai perdendo! Accellera! Non dimentichiamoci la parola chiave: generosita?.” “Generosita? dice! Non ci e? mai servita a niente negli inseguimenti la tua bella generosita?!” “Come si fa a essere generosi se devi soltanto spremere quell’accelleratore? E spremilo!” “Ci si perde! Sto rallentando… mi vedi? Lo sto facendo! E ora volto a caso in questa via…” “E tra poco sai cosa succedera?? Sai cosa succederea al terzo o quarto incrocio?” AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH si annoierebbe anche se accadesse davvero.”
Estratto da un articolo di Frosi, Enigma n.5, pubblicato nell’ultimo numero di Kaleidoscope


Christian Frosi ha scritto di suo pugno i testo qui sopra. Non ho cambiato una virgola.
Questo testo è, praticamente, il comunicato stampa delle istallazioni che porterà a Indipendent, ‘a hybrid model and temporary exhibition forum’, con zero… (ma qualcuno si è mai chiesto il perchè dei tre puntini? Di solito si usano per la sospensione del discorso. Indagheremo prima o poi anche su questo!)

Quando torna mi ha promesso delucidazione su:
- il discreto esotismo dei rettili e la possibilita? di realizzare una trasmissione radiofonica su di essi: “ I camaleonti, le rappresentazioni grafiche della mente e le grandi nevicate nei telegiornali italiani degli ultimi trent’anni.”
- “EEEEPPPPOOOOIIII”
- “UYYU Due Immagini, due palle”

CHIOSA:

9/03/2010

Christian Frosi ha destato l’interesse di Tim Blum, della Blum&Poe di Los Angeles.
“Los Angeles art dealer Tim Blum, who was playing hooky from his ADAA booth to tour the premises, was appreciative of the event. “It’s really hard to create something that feels fresh, and it hasn’t really been done since the hotel fairs of the 1990s, ” he said. “This feels spontaneous, serious, fresh, and clean. It doesn’t feel uptight or anything. It feels like a community again.” He said he had been particularly taken by work by Christian Frosi at the booth of Milan’s Galleria Zero.”
Leggi l’articolo.

Una delle più cool blogger di NY si avvicina a Christian Frosi durante la Fiera e gli chiede:
“Are you the pilates-ball ass shadow artist?”


tagged in Christian Frosi