Luca Bigazzi- Il Divo

Lo sguardo e la relazione tra vedere e sapere sono al centro dei tre appuntamenti digitali, promossi da Bergamo Film Meeting e The Blank Contemporary Art nell’ambito della 39ª edizione del festival bergamasco – prevista dal 24 aprile al 2 maggio 2021 -, che vedono protagonisti professionisti del cinema e delle arti visive italiane, quali il direttore della fotografia Luca Bigazzi, l’attrice, regista, doppiatrice e coach LIS Deborah Donadio e l’artista visivo Gian Maria Tosatti. Il primo talk, trasmesso nei canali social del festival e dell’associazione, è previsto il 24 aprile 2021 – ore 15:00 – e coinvolge Luca Bigazzi. In conversazione con Claudia Santeroni, coordinatrice di The Blank, il direttore della fotografia di produzioni pluripremiate – La Grande Bellezza, This Must Be the Place, Il divo, Romanzo criminale e The Young Pope, per citarne alcune –  ripercorre la propria carriera in maniera inedita, intrecciandola con la storia della fotografia, dell’arte e del cinema. 

Il secondo talk, in programma il 27 aprile alle ore 15:00, presenta il nuovo film di Gian Maria Tosatti, My Heart is a Void, the Void is a Mirror – Odessa Episode. In dialogo con Cristina Rota, Project Manager The Blank e Lorenzo Quagliozzi, Tosatti racconta il “dietro le quinte” di un film ancora in lavorazione che parla della crisi dell’umanità, delle sue incertezze e paure. Giunti sulle rive del lago di Odessa per realizzare un’opera ambientale, il gruppo diviene protagonista di un film di backstage ibrido e fluido, in cui documentario, frame storici e narrazione si fondono in qualcosa di unico, linguisticamente complesso e privo di definizione. 

Luca Bigazzi- The Young Pope

Conclude il ciclo d’incontri Deborah Donadio – il 29 aprile 2021 alle ore 15:00 – affrontando con Sara Tonelli, responsabile dei servizi educativi di The Blank, le opportunità d’inclusione e accessibilità che il cinema offre. Donadio è tra le organizzatrici di CINEDEAF (Festival Internazionale del Cinema Sordo): attraverso il cinema è possibile, infatti, approfondire la cultura sorda e la conoscenza della lingua dei segni. L’attrice, dalla pluriennale esperienza teatrale e cinematografica, ha lavorato a lungo come coach LIS sui set cinematografici e in produzioni inclusive e accessibili ai pubblici speciali, come il cartone animato Lampadino e Caramella nel Magiregno degli Zampa – in cui interpreta un personaggio in LIS – e la web serie culinaria Cucina in tutti i sensi, format accessibile alle persone sorde e non vedenti. Anche la rassegna INCONTRI: CINEMA E ARTE CONTEMPORANEA sarà accessibile al pubblico non udente grazie ai servizi di sottolineatura e d’interpretariato in LIS. 

Attraverso questo ciclo d’incontri, Bergamo Film Meeting si conferma come un appuntamento privilegiato per la ricerca e la sperimentazione artistica, sia in ambito cinematografico che nel più ampio panorama delle arti visive, contaminando linguaggi e forme espressive. 

Gian Maria Tosatti