Romeo Castellucci | Societas | ETHICA — Natura e origine della mente, foto Guido Mencari

Romeo Castellucci | Societas | ETHICA — Natura e origine della mente, foto Guido Mencari

Una donna sospesa per con il dito indice ad un cavo ad alcune metri da terra (la luce), sotto di essa, in mezzo al pubblico che osserva la scena, si aggira un cane (la telecamera) e un ronzio di voci in sottofondo. Dietro, un buco nel fondale dalla forma di un ombra umana (la menta).
Questi gli elementi del misterioso spettacolo del regista teatrale Romeo Castellucci, ETHICA Natura e origine della mente, che vedremo dal 22 al 25 giugno al Teatro dell’Arte della Triennale di Milano.
Il titolo della performance è tratto dal Secondo Libro dell’Etica di Spinoza, là dove il filosofo indaga la natura del pensiero superiore e il potere operante della mente, la sede nucleare della formazione della stessa realtà. Colui che pensa è cosa unica con la realtà.
Su questa traccia, la performance si sviluppa verso il luogo in cui le “acque giungono alla fine”: una platea. L’immagine creata nella mente dell’artista si imprime nella  mente dello spettatore, il quale la riceve, sì, ma nel ricevere la forma. (“Il compito dell’artista”, spiega Castellucci “non è quello di dare risposte, ma di confezionare un enigma il più pericoloso possibile”). La performance ha l’ambizione di opinare o sigillare questo pensiero, nell’atto di ricevere l’immagine, non per un intento scientifico, ma per sancire la fusione tra ricezione dello spettatore e creazione dell’immagine originaria.

In una recente intervista (Corriere della Sera, 30/08/2016), Castellucci racconta che il pensiero filosofico di Spinosa agisce come cornice “per un argomento di straordinaria potenza, perché si concentra sulla realtà del corpo. Con spirito geometrico Spinosa vuole risolvere il problema dell’esistenza e del suo scopo. Cerca la gioia: l’uomo, per lui, deve essere liberato della affezioni. La sua opera è una montagna, elegante, infinitamente interpretabile, ossessionata dallo sguardo sulle cose”.

Lo spettacolo ha debuttato in Italia nel 2016 alla Biennale di Venezia, istituzione che nel 2005 ha accolto Romeo Castellucci come direttore artistico della sezione teatro e nel 2013 gli ha assegnato il Leone d’oro alla carriera.

Per ulteriori dettagli

ETHICA — Natura e origine della mente
Ideazione e regia : Romeo Castellucci Testo : Claudia Castellucci
Suono : Scott Gibbons
con : Silvia Costa un cane e 6 figuranti
voce: Bernardo Bruno

Romeo Castellucci | Societas | ETHICA — Natura e origine della mente, foto Guido Mencari

Romeo Castellucci | Societas | ETHICA — Natura e origine della mente, foto Guido Mencari

Romeo Castellucci | Societas | ETHICA — Natura e origine della mente, foto Guido Mencari

Romeo Castellucci | Societas | ETHICA — Natura e origine della mente, foto Guido Mencari