Tantissima la carta ‘consumata’ per il catalogo ‘fai da te’ di Artissima. Quello che doveva essere un intelligente progetto per risparmiare carta, tempo e buon senso, in realtà si è rivelato una macchinosa ‘fabbrica’ di fotocopie sgranate. Pochissimi i visitatori muniti di raccoglitore ad anelli. ‘Sulla carta’, il catalogo personalizzato – acquistabile al Bookstore o al Print-shop della fiera – poteva essere riempito con le schede e con il materiale informativo delle gallerie e delle diverse sezioni. Più azzeccato il magazine della fiera con un ricco apparato fotografico e con saggi e testi che raccontavano i progetti e le sezioni della fiera.

***

Presenti in fiera tutte (o quasi) le testate di settore sull’arte. L’umore che serpeggiava negli stand non era dei più felici. Sono stati ‘relegati’ in una zona della fiera di poco passaggio e lontana dagli ingressi.
Michele D’Aurizio e assistente – Kaleidoscope
Chiara Leoni – Mousse
Amedeo Martegani – A+M Bookstore