Beta Cinema – Beuys – Copyright Zero Onefilm – Caroline Tisdall
Beta Cinema – Beuys – Copyright Zeroonefilm – bpk Ernstvon Siemens Kunststiftung – Stiftung Museum Schloss Moyland – Foto Ute Klophaus

Testo di Leonardo Ostuni —

Quest’anno ricorre il centenario della nascita di Joseph Beuys (1921-1985), artista tedesco e figura cardine della storia dell’arte internazionale. Per l’occasione, Sky Arte trasmette in prima tv mercoledì 12 maggio alle 21.15 il docufilm Beuys – L’artista come provocatore, diretto da Andres Veyel.
Il film, disponibile anche on demand e in streaming su NOW, è il frutto di una lunga lavorazione durata tre anni, tempo necessario per selezionare e montare l’immenso materiale audio/video a disposizione. L’obiettivo di Beuys – L’artista come provocatore è quello di offrire un ritratto inedito e intimo di Joseph Beuys, convinto assertore di un’idea di arte plasmatrice della società. Il docufilm si concentra su alcune tappe importanti della vita e della carriera dell’artista: dall’incidente aereo del 1943 all’insegnamento all’Accademia, oltre alle performance del calibro di I like America and America likes me (1974). La dimensione attuale e visionaria della poetica artistica di Joseph Beuys è puntualmente spiegata dal regista Andres Veyel, i cui documentari hanno vinto prestigiosi premi cinematografici europei:

“Nel film, Beuys pone, in modo persistente e sovversivo, temi che continuano a rimanere rilevanti trent’anni dopo la sua morte, come la necessità di una democratizzazione radicale che non tema i nuovi sistemi bancari e monetari, o il bisogno di pari opportunità in un mondo di crescente disuguaglianza”.

Joseph Beuys, Aktion: „Die Eröffnung … irgendein Strang … Wie man dem toten Hasen die Bilder erklärt“ Galerie Schmela, Düsseldorf, 1965 – Beta Cinema – Beuys Copyright Zero onefilm – Ernstvon Siemens Kunststiftung – Stiftung Museum Schloss Moyland – Ute Klophaus
Beta Cinema – Beuys Copyright Zero onefilm – Michael Ruetz